i fatti di Cava
Sfratto ai gestori della piscina comunale, interrogazione consiliare del Pd

Con la presente si chiedono delucidazioni in merito all’ordinanza di sfratto nei confronti dei gestori della piscina comunale Società Ati Porzio Sport e della Cooperativa AcquaparK Isola Verde.
Ritengo di non voler entrare nel merito della questione, anche se detta problematica più volte è stata portata all’attenzione dell’amministrazione dal sottoscritto, anche attraverso una convocazione della Commissione Consiliare (regolarmente svolta)  senza che poi la commissione stessa venisse informata dei fatti così come richiesto e concordato.
Sembra alquanto discutibile l’ordinanza di sfratto a pochi mesi dalla chiusura dell’attività, con grave danno d’immagine per l’attività sportiva in generale visto e considerato che oltre ai tanti cittadini  che usufruiscono di un servizio c’è in corso un’attività agonistica di nuoto e pallanuoto di grosso valore sportivo che proiettano le società sportive di Cava alle spalle della gloriosa società sportiva Partenope di Napoli.
Interrompere questa attività farebbe apparire ancora una volta la città di Cava come chi non riesce in ambito sportivo a saper gestire situazioni che senz’altro hanno delle precise responsabilità, ripeto poco comprensibili all’intero mondo dello sport.
Poiché l’ordinanza di sfratto viene eseguito nella mattinata di martedi 23 a poche ore dall’inizio del Consiglio comunale, inviterei l’amministrazione nella persona del sindaco e del presidente del Consiglio (se ci sono le condizioni), a soprassedere almeno momentaneamente a questo tipo di intervento.

Il consigliere comunale,
capogruppo Partito democratico
Pasquale Scarlino

 
1. alberto
signor consigliere comunale lo sa che io non sono potuto andare in tutti questi anni in piscina COMUNALE? si perche come piscina COMUNALE non esiste ingresso libero che permette tramite il pagamento di un singol ingresso l entrata in vasca ( le piscine COMUNALI dovrebbero per legge permetterlo ) ,questo problema da consigliere COMUNALE se lo è mai posto? mi duole per tanti ragazzi che rischiano di non poter prendere piu parte ad allenamenti per gare federali ma questo doveva essere un problema secondario rispetto al fatto che a me sembra che la piuscina tanto comunale non é........... il danno sicuro e stato fatto da chi ai tempi ha dato in gestione ai privati senza curarsi di ciò..........ma io le detrazioni comunali dal mio stipendiole detraggo regolarmente .
22/04/2013 15:08    
2. x alberto
alberto soprattutto scarlino dovrebbe spiegare come fa a difendere una società che in 10 anni non ha mai pagato l'affitto e che è stata diffidata già due anni fa. continuandosene a fregare. Forse con questo comunicato si spiega perché durante l'amministrazione Gravagnuolo nessuno si è preoccupato di esigere il canone di fitto per la piscina
22/04/2013 15:34    
3. ai consiglieri comunali di Cava
Presidente Napolitano, 22 aprile 2013: "la esigenza di intese più ampie, e cioè anche tra maggioranza e opposizione, per dare soluzioni condivise a problemi di comune responsabilità istituzionale".
22/04/2013 16:06    
4. Scarlino 6 zero
Questa vi sembra opposizione, andate vene a casa. Tu, graffagnuolo, Bove & company
22/04/2013 16:58    
5. Franco
Forse il Consigliere Scarlino non conosce in che modo e condizioni viene portata avanti l'attività agonistica di nuoto e pallanuoto. Non conosce che alle spalle esiste una società fantasma che in nove anni non ha presenziato neanche ad una partita di pallanuoto o ad una gara di nuoto. Una società che non conosce neanche i nomi dei ragazzi. Una società che di fronte ad un risultato eclatante per la città di Cava ( ottenuto esclusivamente per merito dei tecnici) e, cioè, il titolo di vice campioni d'Italia non ha nemmeno offerto una pizza ai protagonisti. Una società che se ne frega di come i ragazzi devono recarsi a giocare in trasferta e si affida al sacrificio dei genitori che settimanalmente mettono a disposizione il loro tempo e la benzina per andare a giocare. Una società che non fornisce neanche i costumi per poter gareggiare e onde evitare di fare figuracce, in quanto è il nome della città ad essere rappresentato, sono acquistati dagli stessi ragazzi. Una società che ha un Presidente fantoccio che non conosce neanche in che categoria si gioca. Una società che lascia scappare i pezzi migliori perché non hanno spazi sufficienti per allenarsi. Se questa è fare attività agonistica per il bene della città e dei ragazzi, allora caro consigliere SCARLINO mi rammarico, ma LEI non sa cosa è lo sport Agonistico.
23/04/2013 05:46    
6. Autore
..... Come non pagano il fitto da 10 anni ...... Con tutto l'afflusso di gente che hanno e la retta abbastanza onerosa..... Fuori dai ......cog.... ni subito
23/04/2013 05:54    
7. indifendibili
ma il consigliere Scarlino vuole parlare solo per lasciar intendere che fa qualcosa? mi dica che sta scherzando o che non ha capito dove sta il problema. alla fine secondo lui dovremmo anche ringraziare gente che pensa solo ad abbuffare le proprie tasche non pagando ciò che devono al comune,magari sottopagando personale e riducendo al minimo tante cose? per abbuffarsi loro? ma se ne andassero loro,Scarlino e tutta l'opposizione che invece di tutelare gli interessi del comune vuol difendere gli INDIFENDIBILI pur di andare contro le iniziative del sindaco
23/04/2013 06:17    
8. Francesco
Questa interrogazione e' a dir poco ridicola, queste persone prima di parlare dovrebbero vedere in che modo barbaro viene gestita la piscina e in che modo barbaro viene tenuta. L'agonismo?! Che cos'è?! Per loro e' solo una scusa per continuare a tenere la piscina, fregandosene altamente dei sacrifici enormi fatti solo e sottolineo SOLO dai ragazzi dai genitori e dai tecnici. Una sola parola RIDICOLI!!!!!!!
23/04/2013 07:47    
9. Angela
Io sono un utente della piscina porto 2 bambine dal primo anno e che dico a scarlino che all inizio tutto accogliente ambiente spogliatoi acqua piscina e ambiente caldo veramente un servizio eccellente poi da un po di anni ambiente freddo acqua fredda phon sempre rotti e non vi dico quest anno i miei figli hanno avuto problemi sulla pelle e agli occhi Xche aveva cambiato i prodotti forse x risparmiare in più in inveno ci piove anche all interno della piscina . In conclusione dico se non do all altezza di gestire e che se ne vanno a casa e la diano a persone veramente che sappiano portare avanti una struttura e con persone che vogliono investire soldi invece di metterli in tasca
23/04/2013 07:48    
10. utente piscina
Il sig. Scarlino forse non sa che la squadra di pallanuoto under 17 è arrivata a disputare la finale nazionale quest'estate e forse non è a conoscenza degli ottimi risultati nel nuoto di giovani promesse cavesi, in una città in cui, prima di questi 10 anni, il nuoto e la pallanuoto si vedevano solo in tv!!!! Di certo, il merito di quanto fatto in questi anni non è di chi sta seduto in poltrona (e mi riferisco ai signori che "tanto si sono prodigati" a seguire i giovani nuotatori cavesi e a voi politici che vi scaldate solo quando i vostri interessi sono messi in discussione) ma di chi sacrifica il proprio tempo, il proprio denaro e la propria salute per un mondo che ama! Per i duri di comprendonio, parlo di tutti gli allenatori, dei genitori dei ragazzi e basta!!! oltre a queste persone, la società che c'è dietro non esiste e non fa nulla per aiutare a crescere questa realtà!! MI meraviglio che il sig. Scarlino parli di 'responsabilità' visto che dovrebbe conoscere bene il mondo dello sport e di come una realtà sportiva vincente debba essere costruita, ossia con sacrificio, rispetto, volontà e partecipazione... ma forse queste parole oggigiorno sono solo delle utopie e, secondo me, non esistono affatto nel vocabolario di chi si vanta di 'gestire' la piscina comunale di Cava de' Tirreni!!! Per una volta, facciamo la cosa giusta, mandiamo a casa i disonesti e chi non ha rispetto per gli altri e premiamo chi s'impegna, chi si sacrifica per gli altri e chi, ogni mattina si alza e va a lavoro onestamente!!! APPLICHIAMO LA GIUSTIZIA, PER UNA VOLTA IN QUESTO PAESE E SMETTIAMOLA DI NASCONDERCI DIETRO BELLE PAROLE SIG. SCARLINO!!!
23/04/2013 08:14    
11. Franco
Siamo alle solite, e con questo ho detto tutto!
23/04/2013 09:56    
12. alberto
ho letto i commenti ce ne fosse uno che si e preoccupato di ricordare che la piscina da COMUNALE e diventata di fatto privata .se si costringe una persona ad abbonarsi per poter entrare con prezzi non modici e non lo si lascia libero come si dovrebbe di pagare un singolo ingresso in vasca ogni qual volta si ha voglia orari di ingresso permettendo ...........tutto cio e stato permesso quando fu inaugurata la piscina circa una decina di anni fa adesso non ricordo chi era sindaco e neanche chi era in maggioranza ........... mi spiace ancora e lo ripeto per i ragazzi che rischiano di non poter continuare nalla loro attività ma ripeto il problema e chi ha permesso che la piscina da comunale di fatto sia diventata privata FREGANDOSENE DELLE FAMIGLIE ECONOMICAMENTE PIU DEBOLI?
23/04/2013 10:33    
13. Utente piscina 1
Salve a tutti buongiorno, che dire il malcontento è generale quindi carissimo consigliere di tutte queste opinioni negative compresa la mia bisogna prenderne atto e procedere ad una sincera ammissione dei fatti , che in questi anni la piscina comunale che tanto di comunale non ha è che la gestione è stata scellerata non curante delle esigenze degli utenti io sono un frequentatore ed amante del nuoto e posso affermare che in questi anni la struttura ha avuto un grande calo quest'inverno sembrava farsi un giro alle grotte tanto che ci pioveva addosso sia all'interno quindi a bordo vasca che al piano superiore ma sa com'è alle grotte ci si premunisce si mette una giacca impermeabile in piscina eravamo solo degli avventori, per non parlare dei phon ruba soldi, e dulcis in dundo ecco la qualità dell'acqua tremenda il cloro è di una qualità pessima porta bruciore agli occhi ed arrossamenti alla pelle,un'altra cosa non meno importante è che in acqua a livello delle boe fuoriescono dei bellissimi ferri adatti alla flagellazione provati sulla pelle personale e di molti altri utenti! Credo che il mio sia stato un decalogo molto assortito perchè bisogna dire carissimo consigliere che lei non si dovrebbe preoccupare che fra poche ore cè il consiglio comunale e quindi il sindaco dovrebbe far finta di nulla ma prima di fare questa interrogazione la miglior interrogazione andava fatta ai gestori scellerati, auguro a tutti una buona giornata nella speranza che questi nostri commenti possano servire per chi seguirà nella gestione della piscina!
23/04/2013 10:34    
14. Salsano Claudia
In merito all'articolo dello sfratto ai gestori della piscina comunale voglio ringraziare pubblicamente il consigliere comunale Pasquale Scarlino per quanto asserisce. Concordo che la chiusura di un attività così importante e fortemente voluta a Cava De'Tirreni risulta incomprensibile ma credo che il danno no è soltanto per l'immagine ma è da non sottovalutare i danni psicologici e morali che i nostri ragazzi dovranno affrontare.. Non voglio gettare fango su nessuno ma dovetemi credere non riesco a capire come si è giunti a questa decisione ,non ho parole. Voglio ringraziare ai tutti i ragazzi, genitori , allenatori ma un grazie di cuore a Carmine Memoli che ci rappresentato in questi anni in modo esemplare. Gentile amministrazione aiutate i nostri ragazzi a sperare ancora! Cordiali saluti.
23/04/2013 11:08    
15. valy
x non dire che rubano scarpe e anche soldi dai portafogli.................!
23/04/2013 11:10    
16. utente da 6 anni
Carissimo consigliere Scarlino mi delute molto per il suo intervento forse non avete mai visto in che condizioni e ridotta la nostra tanto amata piscina. Vi consiglio di andarvi a fare un giro per capire come sta la situazione io sono un utente da molti anni e prima andavo in piscina a Salerno ma non ho mai trovato tanta scarsa manutenzione della struttura sono due inverni che nella struttura ci piove a dirotto per non parlare sugli spalti c'e addirittura un buco con il secchio per raccogliere l'acqua. Le docce fanno pieta da un paio di anni sono con il contagocce sembra che manchi pressione, l'ambiente non e freddo e freddissimo sembra di farsi la doccia all'aperto, i phon piu della meta rotti e si pagano cari, per non parlare di altre cose, da cittadino cavese e dalle voci che sento i gestori che si trovano ora non sono e non saranno mai in grado di portare una struttura a livelli alti. Spero che il comune possa risolvere al piu presto questo problema.
23/04/2013 12:07    
17. mariano
ormai la gestione se ne frega della piscina perchè si è gonfiata le tasche di soldi e non ha pagato nemmeno i fitti al comune e poi ora che si devono spendere soldi per aggiustare si fanno sfrattare BELLI APPROFITTATORI copn quei soldi non dovete avere bene,ci togliete qualcosa di importante a Cava dei Tirreni SFRUTTATORI
23/04/2013 14:32    
18. gestione mista
Cava vanta decine di (piccoli) imprenditori, organizzare con loro la gestione non dovrebbe essree un grande problema. Creare una società mista (pubblico-privato) dove il privato potrebbe avere sgravi fiscali in percentuale al contributuo annuo che versa alla struttura e l'Ente attraverso l'assessore allo sport si occuperebbe della gestione. Ed ancora la possibilità ai privati che contribuscono di usufruire degli spazi antistanti per farsi pubblicità e/o riservare loro dei posti in alcune fascie orarie potrebbeessereunasoluzione
23/04/2013 14:54    
19. Enzo Vanesio
ma scusate, diamo la gestione alla OMNI-Metellia che ,oramai ,gestisce TUTTO a Cava .Con i lauti incassi che fà ,grazie alla colata di strisceblu ,e con tanta gente in carico, sicuramente la farà funzionare a dovere.....magari ci scappa pure qualche altra assunzione, di segretarie e cumparielli.
23/04/2013 15:23    
20. Claudio
Certo sentirsi dire a poche ore da una decisione così importante "inviterei l’amministrazione nella persona del sindaco e del presidente del Consiglio (se ci sono le condizioni), a soprassedere almeno momentaneamente a questo tipo di intervento." vuol dire proprio non voler capire i veri problemi che l'intera comunità di cava sta subendo per un amministrazione di un bene comunale così allegra, anzi direi scriteriata, sono anni che segnaliamo le continue anomalie che hanno carettirazzato questi amministratori, si è giunti a questo punto solo ed esclusivamente per la mancata denuncia delle anomalie amministrative contrattuali legate alla gestione della piscina stessa, anni di intolleranti ritardi nei versamenti alle casse comunali di un affitto a quanto sembra molto al di sotto del suo vero valore commerciale a fronte di introiti a dir poco eccellenti, per un attività unica nella zona. E' giusto sospenderli, ma nello stesso tempo RIPARTIRE, e dare a tutti noi utenti la possibilità di poter sfruttare una struttura sportiva di cui si sentiva tanto il bisogno, e sopratutto poter permettere a tanti ragazzi di potersi esprimere in una disciplina agonistica che tante soddisfazioni e orgoglio sta dando alla nostra città. RIPARTIAMO DA CAVA.
23/04/2013 15:51    
21. mamma
caro consigliere Scarlino, sono mamma di 2 ragazzi che frequentano la piscina COMUNALE di Cava dall'apertura, e quindi le chiedo: 1) Lo sa quanto costa la retta mensile per un solo ragazzo a Cava de' Tirreni?? iscrizione annuale 40 euro e retta mensile 60 euro!! 2) Lo sa quanto costa andare almeno una volta a settimana a Napoli per permettere ai ragazzi di partecipare alle varie gare e partite di pallanuoto? 3) Lo sa che i GRANDI LUMINARI della società ATI nella brochure di presentazione della Piscina hanno scritto che sarà dato ad ogni iscritto un Kit( accappatoio- costume- ciabatte)...e che invece hanno richiesto per la sopracitata merce ben 150 euro pro-capite?? 3) Lo sa quanto costa un abbonamento annuale in piscina a cava?? 600 euro!!! Contro i 75 euro CHE servirebbero se mio figlio abitasse invece a Milano e potesse usufruire della PISCINA COMUNALE. Pertanto caro consigliere Scarlino invece di OPPORVI (tanto per far vedere che state all'opposizione)...perchè non va ad indagare dove sono finite i soldi che gli utenti da 9 anni a questa parte hanno versato e che sarebbero dovuti finire in parte nelle casse del comune?? Un consiglio??? magari un giretto all'Isola verde di Pontecagnano o tra i conti dell' ATI /PORZIO di Napoli io me lo farei.
23/04/2013 19:13    
22. atleta
ciao a tutti.Sono una piccola atleta e non ho neanche capito qual'è il vero problema.HO pero' capito che un problema lo tengo io e i miei compagni:noi vogliamo nuotare e dopo tanti mesi di preparazione vogliamo far vedere a tutti i nostri progressi.abbiamo un bravissimo mister e tutti insime abbiamo raggiunto bei traguardi. dico a tutti voi grandi(come mi dice sempre mamma) prima di fare o dire quacosa che puo' far del male a te o a qualcuno,conta fino a diec.LASCIATECI NUOTARE ciaoi
23/04/2013 20:37    
23. utente
che delusione da scarlino, anche io li manderei a calci questi gestori, andare in piscina è un lusso e ti fanno pagare oltre la retta molto alta, l'acqua calda per la doccia e il phon! sono andato per diverso tempo alla piscina universitaria di fisciano, li pagavo 25 euro (ripeto 25 euro) conto i 60 di cava, docce calde (docce singole, no come a cava come nei campetti di calcetto) e phon gratuiti... e se penso ai gestori dell'isola verde dove, se ti fai male e chiedi l'assicurazione ti mandano a quel paese e ti chiudono il telefono in faccia...
23/04/2013 21:33    
24. Valdir Peres
Scusate ma Scarlino chi è? Quello che trasformato il Centro Sportivo Italiano, nel Centro Scarlino Italiano? Quello che ha fatto del CSI, cosa sua? Quello che ogni qual volta qualcuno cercava di creare un'alternativa alla "sua" struttura lui gli tarpava le ali? Quello che sta da 40 anni in politica e non si ricorda a memoria d'uomo un politico più inconcludente di lui? Ma ci faccia il piacere e se ne stia a casa sua che fa meno danni
23/04/2013 22:48    
25. Segretaria vera no Pezzotta
Sì sì diamo la gestione alla Metellia funzionerà sicuramente...
24/04/2013 04:41    
26. francesca e diana
si si pure la piscina ma non vi basta mai,prima o poi anche la metellia scoppierà e farete la fine della seta ,del consorzio bacino ,della dimauro....TUTTI A CASA,raccomandati !
24/04/2013 07:35    
27. vanessa
Scarlino sei stato una delusione manderei anche a te a casa, ma non vedi in che modo gestiscono la piscina sul piano vasca sulle pareti c'e verde d'appertutto io come genitore che sto sui spalti porto mio figlio per problemi se no da ora me ne sarei andata. ce un serio problema la prima cosa da fare e mandarli a casa e darla a qualcuno che sappia gestirla.
24/04/2013 08:31    
28. autore
....... ma a casa per direttissima senza possibilità di appello. Uno se prende in gestione una struttura oltre a pagare l'affitto deve anche provvedere alla manutenzione ordinaria .... o si aspettano che noi cittadini la paghiamo con i nostri soldi e loro si incassano solo i proventi senza nemmeno pagare la retta di fitto. Sfratto subito..... Scarlino mi sei pure simpatico ma stavolta hai toppato alla grande :-)
24/04/2013 09:42    
29. airone
Solo un episodio lascia pensare alla sciatteria e strafottenza dei gestori, il phon acchiappasoldi che da anni prende montine di 0,25 centesimi senza che sia restituito nulla.E se fai presente questa cosa ti guardano pure male.
24/04/2013 12:05    
30. ci risiamo....
..... bhe!!! è il caso di dirlo , ci risiamo, mi sembra quasi impossibile che a un passo dal traguardo, perchè per tutti noi era un traguardo, sospendere la gestione malsana della Nosta Piscina, si avete capito, La nostra piscina, tutto è stato rinviato, ma cosa vi aspettavate che ci sarebbe stato un accordo ( economico ) con i GESTORI ora abusivi della piscina??? Sognatori, purtroppo abbiamo imparato a conoscerli a nostre spese, e ora che hanno intravisto una debolezza istituzionale faranno i salti mortali pur di poter SPREMERE fino alla fine il frutto del loro lavoro ben organizzato in anni di addestramento, a quanto pare anche in altre strutture gestite dai rispettabilissimi ATTORI, si attori, perchè tutti svolgono la loro parte, senza dare il minimo segno di smarrimento davanti a tante lamentele di noi cittadini, basta entrare in quel tempio dell'ipocrisia, dove a ogni domanda c'è una risposta a tema, facendo cadere le colpe dei disservizi ora su napoli ora su amministrazione, basta cambiare solo l'interlocutore, ma le risposte sono ormai registrate ad arte, ... vedi manutenzione, ... all'interno della piscina ci piove, il carton gesso è pericolante, l'asfalto è saltato, il verde dell'umidità è sceso dalle pareti fin sopra la vasca della piscina stessa, le gradinate dove noi genitori aspettiamo i nostri figli, con la speranza che non escano dall'acqua con una micosi sono all'abbnadono totale .. e tant'altro ancora, ma alle nostre domande le risposte sono : deve intervenire il comune, .. abbiamo comunicato tutto a napoli la settimana prossima si farà l'intervento ( ormai sono mesi .. che aspettiamo ), e tantissime altre scuse che lascio a voi immaginare, quindi non è una questione strettamente personale di noi utenti che per anni abbiamo finaziato un azienda che sta portanto allo sfascio una struttura COMUNALE arrivata in citta' dopo anni di inascoltate richieste, ma una vicenda che stà prendendo una piega grottesca, diamo una svolta a questa vicenda...... GRAZIE!!!
24/04/2013 12:12    
31. rosa
una sola parola BUFFONI
24/04/2013 12:18    
32. Franco
Questa pagina partita da un autogol del consigliere Scarlino, si è rivelata uno strumento di protesta che, forse per la prima volta, sta facendo venire fuori tutto il malcontento nei confronti dei gestori e della loro scellerata gestione. Per questo motivo lancio una proposta a cui gradirei dei consensi. Perché non organizziamo una petizione di firme da consegnare all'Amministrazione in cui chiediamo che ponga fine al contratto con queste persone. D'altronde stiamo parlando di un bene comunale di cui tutti noi cittadini siamo proprietari. Aspetto vostri consensi
24/04/2013 12:58    
33. Francesco
Si sono d'accordo con Franco, organizziamo una petizione per mandarli fuori, la piscina ormai versa in condizioni a dir poco pietose e continuiamo a difenderli ma per favore, non capisco perché si ostinano a difendere questi personaggi che fin ora non hanno fatto nulla per il bene della comunità anzi hanno portato uno splendido impianto come quello di Cava de'Tirreni ad essere un rudere, via mandiamoli via subito!!!..
24/04/2013 13:14    
34. Carmine Memoli
Salve a tutti, sono Carmine Memoli, presidente dell'associazione "Nuotare a Cava"; associazione nata proprio con lo scopo di tutelare e difendere gli amanti del nuoto e della pallanuoto agonistica e non che frequentano l'impianto comunale. Pur essendo giovane l'associazione è già intervenuta nei confronti degli attuali gestori segnalando alcune deficienze quali l'acqua fredda, i problemi derivanti dal cloro utilizzzato in questi ultimi mesi che ha provocato alcuni problemi. Voglio ricordare a tutti coloro che fossero interessati che l'associazione ha una pagina Facebook e una mail a cui sarebbero gradite eventuali vostre segnalazioni e/o suggerimenti da inviare sia ai gestori che all'Ente comunale onde consentire di attuare un piano di difesa e d tutela dell'utenza. La mail è: associazionenuotareacava@gmail.it Carmine Memoli
24/04/2013 15:03    
35. utente piscina
Concordo anche io con Franco! Una petizione di firme è proprio quello che ci vuole! Leggendo tutti i commenti, capisco che il malcontento è generale quindi mi chiedo perchè continuare ancora a lasciare questo splendido impianto (ormai malandato) a persone che si sono solo arricchiti in questi anni e hanno lasciato marcire tutta la struttura, a discapito di chi ne usufruisce (utenti e dipendenti compresi)?!? Questi signori, se così possiamo chiamarli, da quanto dicono, si sono sacrificati nel prendere in gestione la piscina e se continuano ancora a rimanere, è per evitare che tutti gli sforzi fatti sin ora vadano persi... Ma mi facciano il piacere!!! Le belle parole servono a poco quando l'evidenza dei fatti dimostra tutt'altro: una gestione scellerata, un interesse ad incentivare le iscrizioni (e, aggiungo, a mantenere gli iscritti), a sostenere le attività agonistiche pari a zero!! Se firmiamo, non è per chiudere la piscina, ma FIRMIAMO per ridarle nuova vita, con una gestione migliore che s'interessi di tutti gli utenti e non delle proprie tasche!!!!
24/04/2013 15:24    
36. E.N.
Non voglio entrare nel merito giudiziario della questione; nè mi interessa alcunchè della politica perchè, pur essendo prima una cittadina cavese, vivo all'estero da qualche anno ed in questi giorni - per motivi familiari - sono qui a Cava. Premesso che rispetto le opinioni di tutti, nel legittimo diritto di esprimerle, dissento sostanzialmente dalla maggior parte. La piscina l'ho conosciuta e frequentata dal 2004, quando era appena aperta. Ed era un impianto INVIDIABILE. Poi, negli anni, logicamente si è deteriorata. Mi urge, però, in primis sottolineare che l'utenza che la frequenta - in buona parte, anche se per fortuna non tutta - dovrebbe prima fare corsi di civiltà e poi accedere alla piscina. Perchè se sfondano gli armadietti, rompono le panche, rovinano gli arredi, rubano le cose altrui, sputano fuori e dentro la vasca, NON è colpa della società o dei dipendenti, ma degli incivili che la frequentano. E, su questo, penso che siamo tutti d'accordo: la civiltà prescinde da qualsiasi altro argomento. Esistono, poi, altri condizioni da valutare. Cominciando col chiedersi quando MAI, negli ultimi anni, a Cava ci sia stato un impianto sportivo degno di questo nome? Che sia comunale poi....nemmeno a parlarne. All'estero (io vivo ora in Germania) le piscine COMUNALI si pagano, COMUNQUE! Si pagano gli impianti comunali tutti, con speciali card di accesso (ma parliamo di luoghi nei quali di piscine ce ne sono 12, due olimpioniche e molti, molti altri impianti differenziati) E si paga tutto; e la gente NON protesta, perchè lo sport è un VALORE e non uno spasso momentanto, e le persone ben conoscono quanto alti siano i costi di gestione di una piscina. Comunque, senza voler perorare la causa di nessuno se non dello sport....qualcuno mi ricorda QUALE impianto comunale, fruibile, valido, attivo, abbiamo mai avuto da TUTTE le amministrazioni locali??? QUALE AMMINISTRAZIONE - di ogni colore - si sia preoccupata della cittadinanza cavese ed abbia consentito a questa di poter godere di impianti sportivi all'altezza??? Da ultimo, in un'epoca di grave crisi, dove la gente sta perdendo il lavoro a frotte, volete far chiudere la piscina??? Perchè di questo si tratta, non della gestione in maniera differenziata, per la quale le tempistiche amministrative di attuazione sarebbero già impossibili. Ma, invece, pensate ad ottenere un accordo, a regolarizzare le cose in maniera diversa. Perchè chiudere la piscina significa mandare una dozzina di famiglie in mezzo alla strada. Che ve ne possa importare poco...non ne dubito; ho imparato bene a conoscere gli italiani, tutti democratici in casa degli altri e populisti quando non tocca il loro. Ma che queste famiglie possiate (mi auguro vivamente) essere voi domani...PENSATECI!!! La società DEVE pagare, questo è indubbio; allora si potrebbe lasciare questo polmone sportivo a Cava, regolarizzando i rapporti tra comune e società, con una partecipata, con altri metodi. Quanti di voi vedono i ragazzi che nuotano, ma in vasca? Andate a vedere i ragazzini quando nuotano, felici, contenti, coinvolti!!! Ragazzi ai quali gli istruttori cercano di inculcare valori e senso di gruppo. Ragazzi indirizzati all'agonismo di uno sport eccezionale, quale il nuoto. Anzichè togliere a questi ragazzi l'unica piscina che hanno (perchè sappiate che se la prende il pubblico, il Comune, in Italia, significa lasciarla marcire per anni fino a farla collassare) cerchiamo di trovare una soluzione per dare a loro ed a voi la possibilità di averla una piscina; perchè privarli di una fonte di benessere, di svago, di apprendimento di valori di comunità. Firmiamo? Sì, ma non come le pecore senza campane. Costringiamo la società a motivare il perchè non abbia pagato, anzitutto. Facciamoci esibire gli atti, anche dal Comune però. Che si trovi una soluzione, FATTIVA, per tutti, che non impedisca, a settembre, ai bambini, ai ragazzi, alla cittadinanza di vivere lo sport, motivo di svago e fondamento di salute; una soluzione che soddisfi tutti, che tuteli i lavoratori della società, incolpevoli delle irregolarità della gestione. E che consenta ai cavesi di poter accedere alla piscina comunque, anche con un contributo. Mi sorge, però, un logico dubbio....ma il Comune di Cava, vanta solo questo debito? No, perchè, mi pare paradossale che l'unica priorità per i conti pubblici sia sfrattare la piscina e chiuderla senza darle una futuro....perchè non ho letto quale destinazione, poi, abbia l'impianto; chissà, forse esautoreranno questa società perchè ce n'è già pronta un'altra, privata, a subentrare nella gestione?!? Mi sbaglierò, ma in Italia, oramai, le cose vanno così.....e mi viene da pensare che se davvero questa gestione non paga dal 2004, uno sfratto per morosità sembrerebbe tardivo, non me ne voglia l'amministrazione locale. All'improvviso, dopo nove anni, il Comune decide di battere cassa??? Ha atteso NOVE ANNI per far sì che giustizia sia fatta??? Cava ha diritto ad un impianto come la piscina, provate a non farvelo togliere. Altrimenti saremo (sarete, anche se io mi sento cavese anche in Germania!) ancora più indietro di come TUTTE le amministrazioni, in questi ultimi anni, ci hanno ridotto. Mi auguro vivamente che il Comune faccia DAVVERO gli interessi della cittadinanza......
24/04/2013 17:22    
37. Veggente
Gestione Metellia unica soluzione.. Così la finiamo con le strisce blu
25/04/2013 12:02    
38. Francesco
E.N. Probabilmente è da tanto che sei lontana dalla pseudo piscina comunale di Cava de'Tirreni, da qualche anno tante cose sono cambiate, io sono d'accordo con te di non entrare nel merito della controversia tra la società che gestisce ed il comune ma ci rendiamo conto la piscina in che stato e'?! Anche questo e' colpa del comune?! O degli utenti scostumati?! In piscina ci piove a dirotto dappertutto fa freddo, ho amici che non vengono più per colpa del cloro, gli armadietti sono tutti e sottolineo tutti rotti, le panche arruginite i phon mangiasoldi quando hai la fortuna che funzionano, le docce che sembrano un contagocce, se provi a lamentarti fanno uno scaricabarile continuo fin quando non trovi qualcuno che per poco non ti manda a quel paese, io lo faccio per salute e sono di Cava ma se si continua così dovrò trovare mio malgrado un altra piscina. Sono d'accordo per una petizione, diamo la piscina ad una persona che ci tiene davvero che voglia investire che ci tenga alla città di Cava de'Tirreni e agli utenti stessi.
25/04/2013 13:13    
39. Utente piscina
Sicuramente quanto ha detto E.N. è giustissimo: è di fondamentale importanza che l'impianto rimanga aperto e che si continuino tutte le attività che si sono svolte sin'ora in modo da assicurare i posti di lavoro, l'utenza al pubblico e le attività agonistiche. Inoltre è lecito chiedersi perché il comune si sia svegliato solo ora nel voler riscuotere il debito della società, ma perché in questo paese deve sempre passare il messaggio secondo cui chi non si attiene alla parola data (in questo caso un contratto) debba passarla liscia?!?!? Se la società per 9 anni non ha pagato, allora deve essere mandata via!! E inoltre è agli occhi di tutti lo stato in cui versa la nostra piscina (e non sto qui a elencare tutto quello che non va) a rischio di chi ne usufruisce e di chi ci lavora e non credo proprio che le infiltrazioni d'acqua dal soffitto, le docce con poca acqua, i phon mangiasoldi e il cloro di scarsa qualità sia responsabilità dell'inciviltà degli utenti! Non credo che sia giusto parlare in questo modo se si è all'estero e se non si ha una reale visione dei fatti!
25/04/2013 13:24    
40. PER LA PRECISIONE:
siamo accerchiati da persone che cercano di trovare con i loro commenti altri responsabili, ma malgrado il grande sforzo e l'anonimato si capisce lontano un miglio che sono commentatori vicini ai gestori, si parla di ineducazione, saper vivere, e tantissime cose molto interessantri e giuste, ma la gestione, dico gestione che centra con tutto questo, vogliamo fare un processo ai ragazzi perchè frequentano con la loro vivacità una struttura "a pagamento" e la tengono in vita con lo sforzo economico delle famiglie, ritrovandosi a fare i conti con continue problematiche che nulla anno a che fare con la vivacità o come la chiama la nostra concittadina "atti di inciviltà" , il vero dilemma di questa situazione che si è venuta a creare e la mancanza di chiarezza tra la gestione e l'amministrazione per troppo tempo, si parla di manacati pagamenti del canone da nove anni, senza giustificazione, con introiti invariati, e sopratutto con un utenza sempre presente in piscina nonostante la scarsezza dei servizi che ci stanno proponendo negli ultimi cinque sei anni, certo sarebbe stao un vanto per noi cavesi poter mostrare un gioiellino come quello che era nato, ma ora francamente si rischi la beffa, per il detoriamento della struttura, invito a fare un giro all'interno della stessa, anzi mi meraviglio che a oggi non ci sia stata un ispezione sanitaria, a occhio qualche problemino c'e' , allora giusto per chiarezza, cara concittadina concordo sulla buona edicazione dei frequentatori della piscina è uno dei requisiti fondamentali ......... ma l'abbandono di un bene PUBBLICO in gestione è un reato ben preciso.
25/04/2013 15:04    
41. Pierludovico
Faccio un appello al signor sindaco della città di Cava de Tirreni, per favore signor sindaco si faccia un giro intorno alla piscina ma soprattutto all'interno della stessa. Così da rendersi conto delle reali condizioni della struttura.
25/04/2013 16:22    
42. gianfranco
sono un utente fisso della piscina "comunale" la piu cara d'Europa, l'unica piscina che non consente l'accesso singolo(cosa che si puo fare per es. a Fisciano) ,negli ultimi due anni l'impianto è in condizioni pietose(ci piove letteralmente dentro tanto che hanno spostato glia attaccpanni perche trovavamo gli accappatoi bagnati),acqua fredda, riscaldamento inesistente, phon a pagamento(unico impianto in Italia) e chi ha i capelli lunghi con 50 cent. non ce la fa ,meno male che il personale è composto da persone serie ed educate e preparate forse l'unica cosa positiva ma la gestione è indifendibile francamente non capisco l'intervento di Scarlino che in questi anni non l'ho mai visto in piscina poi dico ad E.N che fa il saputello perche vive in Germania , ho avuto il piacere di frequentare anche all'estero piscine comunali ad un prezzo ridicolo e non esoso come quello di Cava , io pago 80 euro per 12 ingressi piu doccia e fon a pagamento cmq forse è venuto il momento veramente di cambiare
25/04/2013 17:33    
43. Cittadino Cavese deluso
Ieri sul quotidiano "La Città" è uscito un articolo in cui il Presidente della FIN Campania, Paolo Trapanese, difendeva a spada tratta gli attuali gestori della piscina adducendo che l'amministrazione stava commettendo un grosso errore nel compiere le azioni poste in essere contro gli attuali gestori e li ha definiti come dei "benefattori" per i cittadini cavesi, in quanto per merito loro e, solo loro, si sono raggiunti ragguardevoli risultati in campo agonistico e si è consentito ai cittadini cavesi di avere a disposizione un impianto in cui praticare il nuoto, adducendo quindi che sono delle vittime sacrificali dell'Amministrazione e che stanno subendo una grossa ingiustizia. Caro avvocato Trapanese, forse Lei non conosce in modo esatto la realtà dei fatti o almeno mi auguro che sia così, per cui, in base alle mie conoscenze di utente e frequentatore provvederò a chiarire un po' la reale situazione. Per quanto concerne l'attività agonistica, l'unico merito che si può dare ai gestori è solo quello di aver costituito la società sportiva e null'altro; infatti, forse Lei non sa che benché siano trascorsi nove anni di attività non si è mai visto ad un evento o ad una partita un dirigente o uno dei gestori, e che gli unici presenti che hanno sempre lottato sono stati i genitori che, armati di buona volontà, si sono fatti carico di tutte le difficoltà ed i sacrifici necessari provvedendo a presenziare agli incontri e accompagnando con i propri mezzi e a proprie spese i ragazzi nelle trasferte. Lei più volte ha affermato, in vari incontri pubblici, che gli atleti sono stati sempre dotati di tutto l'occorrente necessario per svolgere l'attività, ma conosce quando hanno ricevuto l'ultimo costume e accappatoio? Immagino di no, per cui glielo ricordo io: quattro anni fa. Sono quattro anni che questi ragazzi vengono vestiti dai genitori che si riuniscono con collette e provvedono ad acquistare quanto necessario e forse, non ha notato neanche la forma di protesta adottata e cioè che sui costumi non c'è il nome della società, ma quello della città di Cava perché noi rappresentiamo Cava e solo Cava. Riguardo ai risultati raggiunti, caro avvocato il merito di certo non lo attribuire ai gestori, ma deve essere dato solo ed esclusivamente ai tecnici che con la loro preparazione, il loro sacrificio ed il loro amore verso i ragazzi, hanno consentito il raggiungimento di determinati risultati. A tutto questo aggiungo anche che il forte interessamento dei gestori si nota anche dal fatto che mai hanno posto in essere un'iniziativa che gratificasse i risultati raggiunti. Infine, lei cita alcuni atleti che hanno raggiunto ragguardevoli risultati nel campo del nuoto e che qualsiasi società che veramente si interesserebbe all'attività agonistica farebbe di tutto per trattenerli e coccolarti. Invece, questi ragazzi son stati tutti costretti ad andare via e lo sa perché? Perché non hanno gli spazi sufficienti per allenarsi, e l'anno prossimo ancora altri ragazzi faranno la stessa scelta. Allora ,concludo, quale è il merito di questi "benefattori" che Lei tanto difende. Io dico che l'unico loro merito è quello di aver pensato ai propri interessi e non a quello della città di cui lei è concittadino e ciò lo si può notare anche dallo stato in cui oggi versa l'impianto e che i commenti precedenti hanno ben illustrato. Un genitore, utente e cittadino cavese deluso.
25/04/2013 21:24    
44. Francesco
Ma se gli attuali gestori il signor Scarlino e chissà quale altro politicante insistono con la manfrina di far continuare questa gestione, ma che continuino!!! Sono proprio curioso di capire come va a finire, gente svegliatevi siamo in Italia, voglio davvero vedere il comune fino a che punto vuole arrivare, ma vergognatevi!!!!!
26/04/2013 09:47    
45. utente
vorrei dire una sola cosa ai gestori ANDATE VIA VIA................................. non e cosa vostra andate a casa una piscina gestita da gente incompetenti senza fare nomi.... si salvano poche persone
26/04/2013 09:51    
46. utente piscina
Di commenti negativi se ne aggiungono ogni giorno di più!!! Ma possibile che c'è così tanta ipocrisia?!?! possibile che la verità è sotto gli occhi di tutti e nessuno fa niente?!? Io spero che tutte queste parole non rimangano inascoltate e che vengano portate all'attenzione di chi possa finalmente prendere una decisione (comune e compagnia cantante)... Finiamola con i giochetti politici, con gli articoli di giornale che buttano solo fumo negli occhi, con le belle parole di chi per troppo tempo si è solo arricchito a danno di una struttura eccellente e dei suoi utenti!!! Questi signori hanno lasciato intendere che se non era per loro, la piscina non si sarebbe mai aperta e non si sarebbero mai ottenuti i successi nel nuoto e nella pallanuoto e, per giunta, hanno anche detto che hanno sbagliato a non andare via, cito le testuali parole di Franco Porzio "...Animati dallo spirito del fare abbiamo continuato a lavorare, probabilmente sbagliando a non andare via dall'inizio. In ogni caso continueremo l'attività assicurando un apprezzato servizio alla collettività di Cava de' Tirreni..." Un "apprezzato servizio alla collettività"?!?!?!? ma signori stiamo scherzando?!?!? credo proprio di si perché dai commenti sin'ora aggiunti, tutto sembra fuorché apprezzamento e soddisfazione! Il signor Paolo Trapanese parla di "ingiustizia" che "i fratelli Porzio e il signor Amato dopo aver dato e fatto tanto bene per Cava stanno subendo", ebbene io dico al signor Trapanese che l'ingiustizia più grande è di lasciar proseguire la gestione della piscina comunale a persone che se ne infischiano altamente di cosa succede all'interno della struttura e che si degnano di farsi vedere solo quando vengono interpellati per chiarimenti e spiegazioni relativi alla cattiva gestione, al malfunzionamento di oggetti e a problemi vari. Insomma, se questa "è una seria e corretta gestione", allora sì che stiamo inguaiati in questo paese! FINIAMOLA DI CREDERE ALLE FAVOLE CHE CI RACCONTANO E DIAMO UNA CHANCE ALLE PERSONE ONESTE!
26/04/2013 10:57    
47. appello
Buongiorno a tutti, negli ultimi giorni si sono solo letti giornali in cui si predicava la giusta condotta dei gestori vantando titoli a destra e a sinistra , ma vorrei precisare una cosa fondamentale la stoffa il talendo dei giovani che frequentano la piscina non è di certo attribuitile alla gestione ma alla qualità delle persone che la frequentano , sappiamo bene che ormai si accapiglieranno i vari politicanti, ma una cosa sta a cuore a tutti è la continuità di un attività sportiva chi in questi hanno ha pagato una retta ha posto nei gestori la massima fiducia per farsi che dalle tante rette loro dovevano essere capaci di portare l'attività e manutenendo l'impianto in modo tale da non portarlo allo stato che oggi riversa...tutto ciò non è stato fatto allora faccio un APPELLO a tutti i genitori come me che credono nello sport e nella lealtà quest'estate siccome i carissimi gestori sono anche quelli che amministrano l'isola verde di non portare i propri figli all'acqua park in modo tale da ricambiare con la stessa moneta, in questo caso scegliamo di divertirci altrove , la fiducia tradita equivale ad essere presi in giro......siamo stanchi di gestori di aria fritta !
26/04/2013 12:34    
48. mauro
Amici sentite l' intervento del Consigliere Monetta su fb....... COMPLIMENTI.......W Monetta Forse è stato molto sottovalutato......
26/04/2013 13:24    
49. MANZO MAURIZIO
Io credo che non avrete mai più un consigliare libero come Matteo Monetta state tranquilli non fa sconti a nessuno e una locomotiva piena di energia, ma abbiamo il dovere di non lasciarlo solo. Noi cavesi siamo molto bravi a dire armiamoci a e andate.
27/04/2013 19:18    
50. utente piscina
io vi dico una sola cosa la colpa hanno i gestori ma la cosa piu' grave e di aver dato la gestione della piscina a due persone incompetenti inizialmente c era un certo Almerigo che poi a un certo punto non si e visto più e fino ad oggi ad un certo Maurizio e mi fermo ............ no comment CACCIATELI VIA:::::::::::::::::::::::
28/04/2013 05:42    
51. cavese
MATTEO MONETTA for ever...grande intervento in Aula Consiliare...davvero un treno in piena corsa come dice Manzo Maurizio e sapete perchè??? probabilmente lui di politica VERA e SERIA non ne ha mai studiata...non ha MASTER in nessuna materia specifica ma è soltanto e solamente un papà CAVESE DOC. Prendete esempio illustri dott. di CAVA e dintorni.
28/04/2013 08:05    
52. utente piscina
salve a tutti, grande matteo monetta che ci mette il cuore nei suoi interventi|!!! parlando di gestione e stata una gestione scellerata e inqualificabile ,lasciare in mano a persone inadeguate e incapaci ,forse di gestire solo l i parchi giochi dell isola verde , a proposito un invito a tutti i genitori cavesi di non portare assolutamente i propri figli quest estate in quella specie di parco, ecco questa era l 'ha loro politica quella di fare la piscina la succursale del parco!! senza sapere che e tutta un 'altra cosa! INCAPACI ANDATE VIAAAAA!!! PARLIAMO POI DEL PSEUDO DIRETTORE UN CERTO MAURIZIO .......NON CI RESTA CHE PIANGERE....un soggetto addetto ai bagni ,gabinetti portato come direttore,ma scherziamo!!!!
28/04/2013 11:06    
53. Ingegnere
A tt coloro che esprimono opinioni sgradevoli scritte tra l altro in una forma più che scorretta,dico azionate il cervello prima di giudicare.fare gli imprenditori o i liberi professionisti nn e da tt e un compito piuttosto difficile soprattutto in in momento di crisi nazionale come qst,cose che nn può capire chi torna a casa e dorme tranquillo dopo le 8 ore di lavoro...
28/04/2013 11:32    
54. Francesco
Caro ingegnere ma lei l'ha mai frequentata la piscina di Cava de'Tirreni?! Secondo me no!!! La piscina e' a dir poco pericolante ci piove dentro e d'inverno fa un freddo incredibile tanto che persino gli istruttori stanno in tuta qualcuno lo vedo persino in felpa e poi quel Maurizio, non ne parliamo va, che è meglio se no l'ingegnere di turno potrebbe dire che si usa un linguaggio scurrile o scorretto. Sembra il tuo un giudizio di parte parecchio di parte perché sta gente e' indifendibile!!!
28/04/2013 13:07    
55. Utente
Fare il libero professionista o l'imprenditore è cosa molto difficile, sopratutto in questi ultimi periodi, ma cosa ancora più difficile è fare il professionista e l'imprenditore serio. È naturale che devono perseguire il giusto profitto, ma si deve anche cercare di offrire un servizio serio ed efficiente, soprattutto quando la struttura in cui si opera è pubblica e deve essere asservita al servizio della comunità. Guardate i conti e giudicate se in questi anni il servizio fornito è stato per "offrire un servizio alla comunità cavese" come affermano sui giornali il Signor Porzio e il "caro" concittadino Paolo Trapanese o un servizio per arricchire solo le proprie tasche a danno di tutti. A voi utenti la risposta.
28/04/2013 13:10    
56. Alessandra
Per ingegnere lei ha detto che fare gli imprenditori e i liberi professionisti non è da tutti, io le do perfettamente ragione, infatti questi che gestiscono la piscina non lo sanno fare, quindi andate a casa!!!
28/04/2013 13:15    
Lascia la tua opinione 
E-mail: (L' e-mail non sarà resa pubblica.)    
Autore:  
Commento:
Accetta condizioni: Leggi le condizioni
Digita il codice che visualizzi:    


13^ edizione del presepe vivente nel borgo “Case Trezza” della frazione S. Anna di Cava de’ Tirreni (Sa). Tante sono le scene rappresentate con la partecipazione di circa 150 personaggi e vari animali. All’inizio del percorso si svolgono diverse scene recitate che rievocano ciò che è successo più di 2000 anni fa.


Amalfi e New York si intrecciano e diventano un tutt'uno musicale per la seconda serata della rassegna “Amalfi in jazz”. In piazza Duomo, all'ombra della suggestiva cattedrale di Sant'Andrea, il venerdì alle ore 22.30


E’ un evento diffuso a livello nazionale promosso da tutti i comuni appartenenti al brand “I borghi più belli d’Italia” che prevede la riscoperta di antichi miti e legende locali assieme alla rivisitazione di antiche usanze e tradizioni che rendono più che mai attrattiva e fascinosa l’Italia nascosta. Conca dei Marini racconta una propria antica legenda: le janare. 

«I volti di Dio. Religione e violenza sulle due rive del Mediterraneo», questo il filo conduttore che animerà il dibattito degli incontri della XXIV edizione di Positano 2016 Mare, sole e cultura, la rassegna letteraria presieduta da Aldo Grasso, che sarà ospitata a Positano dal 18 giugno al 15 luglio 2016. 


Il cavallo alato vola sul traguardo, dopo quattro anni l’equipaggio azzurro torna sul podio più alto: è il galeone di Amalfi a vincere, in casa, la 61a Regata storica delle antiche Repubbliche marinare italiane. La festa esplode alle 18.30 circa, in un nuovo avvincente Palio deciso negli ultimi 500 metri. Foto

Intercettati dalla sezione operativa navale della Guardia di finanza due pescherecci intenti ad eseguire attività di pesca illegale mediante l’uso di reti da posta derivanti: uno dei due pescherecci, in particolare, è stato sorpreso durante le operazioni di recupero di una rete da posta derivante del tipo cosiddetto “spadara”, della lunghezza di oltre 6 km.

Fortunato Della Monica è il nuovo sindaco di Cetara. La sua candidatura insieme alla lista “Cetara d’Amare” - composta da Angela Speranza, Luigi Carobene, Alfonso D’Emma, Daniele D’Elia, Domenico Di Crescenzo, Carolina Ramerino, Francesco Pappalardo, Luigi Massimo, Luigi Montesanto e Marco Marano - ha vinto le elezioni a Cetara con 1.180 voti a favore, contro i 185 dell’avversario Vincenzo Piscino, della lista “Democrazia per Cetara”.
 

Dopo tre secoli di abbandono, il primo giugno 2016 sarà inaugurato il Convento San Francesco, opera di grande pregio che risale al XII secolo e dove si dice abbia soggiornato San Francesco. Torna al popolo grazie all'amministrazione del Comune di Santa Marina, che ne ha voluto la riqualificazione. 

Il Parco archeologico di Paestum sta puntando ad una conoscenza sempre più ampia dei templi. Terminati gli interventi di messa in sicurezza, nei giorni 28 e 29 maggio, i visitatori potranno salire le gradinate del monumento che si annovera tra i templi maggiormente conservati dell'epoca greca.

Inaugurata a Cetara “Un’ancora per ricordare”, l’installazione in memoria dell’impegno di armatori e pescatori del settore tonniero. Il sindaco del piccolo borgo marinaro, vera perla della Costiera amalfitana, Secondo Squizzato, ha voluto così iniziare simbolicamente un percorso di rivalutazione della storia del paese legata alla pesca.

Commenti e forum
La redazione diffida chiunque ad usare in modo distorto il "Forum" e lo spazio "Commenti" e non si ritiene responsabile per nessuna delle frasi che verranno pubblicate su di essi. CavaReporter non assume alcuna responsabilità per i contenuti che vengano immessi in queste aree in quanto non è nella possibilità di esercitare un controllo sugli stessi (ex artt. 14 e 15 Direttiva 2000/31/CE). Tuttavia, chiunque dovesse riscontrare dei comportamenti illeciti, è pregato di contattarci all'indirizzo e-mail info@cavareporter.it oppure telefonare al 349-8110809. Sarà cura di CavaReporter rimuovere immediatamente i detti contenuti illeciti.
Social
FaceBook Twitter YouTube Share
2015-10-30 11:25:54