i fatti di Cava
E se la nuova doppia circolazione in via Veneto fosse una opportunità?

E se fosse un'opportunità? Troppe critiche e bocciature preventive e prevenute per il nuovo doppio senso di circolazione in via Vittorio Veneto, la strada del commercio, avviato quest'oggi. Troppe critiche prima di valutare i fatti. Quello che sembra invece, percorrendo e osservando questa diversa transitabilità, è che un senso questa idea c'è l'ha. E favorisce proprio i commercianti del luogo, e non il contrario come gli stessi hanno lamentato fino ad affiggere un cartellone di protesta per segnalare sarcasticamente la cattiva amministrazione delle loro esigenze. Infatti, quello che si può notare subito della nuova circolazione, invertita in via Guerritore e a doppio senso all'incrocio con viale Garibaldi, è che ora le auto entrano in via Veneto e non ne escono solamente. Più auto, più persone, più pubblicità per le proprie attività con le scintillanti insegne colorate e vetrine addobbate al meglio, che preannunciano maggiori futuri guadagni. E non esiste un problema di parcheggio, perchè questi ci sono, e molti, nelle immediate vicinanze. Magari potrebbero essere più bianchi di quelli attuali. Inoltre la nuova viabilità è piacevole e anche più scorrevole. Con più libertà di scelta di vivere e utilizzare la bella via Veneto. A Cava purtroppo si parla troppo, e spesso, prima di vedere i fatti. Ma se questa idea risultasse giusta?

© CavaReporter.it

 
1. cittadino
concordo in pieno ogni parola dell'articolo. A Cava ci sono troppi prepotenti e guappi di quartiere, vedi come è finita la storia del senso unico a Pregiato. E poi questi commercianti cavesi stanno sempre a lamentarsi, fanno venire la voglia di spendere a Salerno e a Nocera, dico sul serio..... mò basta
09/05/2013 12:19    
2. Totore
I commercianti nà vot con il senso unico o il doppio senso ,cà sold non ce ne stanno.Per vendere abbassare i prezzi e piùcordialità e meno arroganza.
09/05/2013 16:55    
3. iss
U sens unico a priat era na cosa bona...è hann levat mah!! per il resto concord in pieno con Totore(2).
09/05/2013 17:58    
4. ale
Sindaco adesso che ti sei liberato di certi personaggi scomodi "pregiatesi" che hanno davvero distrutto la città, ripristina il senso unico a Pregiato almeno restituiremo un pò di dignità a questa città martoriata da scelte politiche assurde. Sui commercianti sono d'accordo con i commenti precedenti, pensassero ad abbassare i prezzi che sono esorbitanti per una piccola realtà come la nostra dove non ci sono neanche i soldi per il pane!!
09/05/2013 19:22    
5. cavesa
sono d'accordo con l'articolo. e lasciate un poco la macchina a casa invece di prenderla anche per andare a comprare le sigarette. o siamo piccola svizzera e bologna del sud solo quando ci conviene? la piccola svizzera la fanno (anche) i cittadini
09/05/2013 19:34    
6. Cittadino 2
Finalmente!nn se ne poteva più con quella doppia fila. con la scusa della farmacia... Ci volevano 2 vigili la mattina e 2 di sera..
09/05/2013 19:56    
7. Nino Maiorino
CAVAREPORTER 09.05.2013 - Prima di esprimere apprezzamenti o critiche è necessario la sperimentazione, che l'Amministrazione assicura per 60 giorni. Le critiche dei Signori Commercianti lasciano il tempo che trovano, purtroppo molti sono (siamo) schiavi delle abitudini e rifiutano (rifiutiamo) a priori ogni sperimentazione. Ricordo la meritoria iniziativa dell'ex Assessore Carleo per normalizzare e rendere più sicuro e meno caotico il traffico di Pregiato, miseramente fallita senza nemmeno un minimo di sperimentazione, anche grazie a noti personaggi che capeggiarono una specie di sommossa, e il Sindaco accondiscese; il risultato è che tutto è tornato come prima, tra Via De Filippis e Via Ferrrara continuano gli ingorghi, la sicurezza dei pedoni è solo un miraggio. Mi auguro che non finisca così anche con il nuovo piano traffico di Via Vittorio Veneto. N.M.
09/05/2013 20:47    
8. giada
La strettoia di pregiato è la vergogna di questa città ne parlano tutti anche in provincia eppure c'è stato quel brevissimo periodo del senso unico che ridiede respiro e sicurezza a tutti i cittadini. Come bene ricorderete un fannullone capeggiò una finta sommossa insieme ai suoi scagnozzi e mandò tutto all'aria ripristinando lo sfascio in quella zona e quindi in tutta Cava. Ora basta con tali personaggi non se ne può più, l'idea di via Veneto piace a molti chi vuole prendere il caffè o i cioccolattini, che ci vada a piedi!!
10/05/2013 05:21    
9. LA VIABILITA' FUNZIONA
Stamattina, per curiosità, ho accompagnato i miei figli a scuola e prima di andare allo studio a lavorare ho fatto alle 8.30 due giri. Il doppio senso a via Veneto funziona. Non c'era più la lunga fila di Via Marconi, si andava molto più spediti davanti alla stazione, si scendeva velocemente da via Filangieri. Questo per dire che non abbiamo bisogno delle chiacchiere e delle ripicche dei politici, abbiamo bisogno di vivere meglio nella nostra città. Io personalmente auspico che la chiusura del traffico davanti alle scuole e per corso Garibaldi sia permanente, almeno dal pomeriggio in avanti.
10/05/2013 07:19    
10. Cittadino cavese
Purtroppo molto spesso nella nostra città chi viene investito da un cambiamenti perde di vista il bene comune per spregevoli interessi di parte.
10/05/2013 09:00    
11. che bello
Ecco nei post sopra i cittadini cavesi. Gente perbene, obiettive e capaci di fare critiche costruttive. Pubblicate su: https://www.facebook.com/groups/cavacambia/ questi commenti, chiaramente anche quelli negativi in modo da far arrivare al primo cittadino segnali confortanti direttamente da Noi cittadini e non politici con interessi alle poltrone. Mi fermano questi signori politici, chiedendomii di impegnarmi nel sociale, ma in questo momento me ne vergognerei.
10/05/2013 09:17    
12. giuseppe
bene bravo bis, tutto bello tutto perfetto: ora però veniteci a vivere voi a via Veneto, con tutto il traffico che arriva dalla stazione che deve passare di la!!!
10/05/2013 09:50    
13. alex
@12: Ma perchè prima com'era via Veneto un'isola felice? In quel tratto dove è ubicata la farmacia e il bar spesso ci ho messo anche 20 minuti per arrivare a casa proprio per l'indisciplina e la maleducazione degli automobilisti che parcheggiavano anche in doppia e terza fila.Ora perlomeno si respira e finiamola una volta per tutte di guardare i nostri interessi a beneficio della collettività
10/05/2013 09:57    
14. @ 13
mostro di intelligenza, io abito dopo la zona da te indicata. pertanto se per te salvaguardare i propri interessi significa preoccuparsi della qualità della vita in casa propria, allora si io guardo ai miei interessi. forse che tu non faresti altrettanto? a me delle attività commerciale non frega un c...o!!! p.s. ma tu dove abiti? farò in modo da portare in consiglio una variante al traffico per far passare tutte le auto sotto casa tua, così vediamo se poi parli o no!
10/05/2013 10:10    
15. @ 14
mostro di astuzia, fanno molto meno smog le macchine che passano del continuo spegni e accendi auto che parcheggiavano in doppia e tripla fila o di quelle che sostavano ferme col motore acceso per gli ingorghi che si creavano
10/05/2013 10:18    
16. @ 15
allora me lo dici o no dove abiti?!? così la verifica sullo smog la fai direttamente tu. ah dimenticavo ... volevo dirti che c'è un altro piccolo effetto secondario che dovrai mettere in conto: passeranno "appena" diverse centinaia di auto in più sotto casa tua ogni giorno, però vuoi mettere!!! per il bene di tutti si accetta questo ed altro, o no?!?
10/05/2013 11:26    
17. autore
già adesso le auto che prima entravano da sud e poi alla stazione svolatavano su via veneto per poi girare a sinistra e salire via marconi, via filangieri per raggiungere la parte ovest alta della città ora prendono in alternativa via bibblioteca Avallone ... quindi si ha un dimezzamento delle auto che entrano da sud in via veneto compensato con quelle eche entrano nel lato opposto, quindi a mio avviso circolano la stessa quantità di auto. ulteriomrnte si migliorerà quando sarà anche attivato il previsto doppio senso di via Crispi. Il piano di circolazione va valutato globalmente. So che sono stati fatti degli studi da esperti del settore non è stata una iniziativa del sindaco non supportata da pianificazione. Quindi, ora pazientiamo e facciamo la sperimentazione con calma prima di giudicare, però i commercianti per favore stianmo zitti perchè la doppia fila di prima non era civiltà e benessere ma semplicemente arroganza e maleducazione.
10/05/2013 11:42    
18. giusto
Il primo risultato dell'arrogante protesta: i miei amici ed io non andremo più a mangiare da Via Veneto: perché non è così che si fa
10/05/2013 14:07    
19. Doppio senso forever
Non c'è dubbio che sia un'opportunità: sono sul posto sono le 18.00 e a quest'ora non si è mai visto il traffico così scorrevole davanti alla stazione e su questo tratto, Mi risulta che anche scendendo da via Filangieri si vada molto meglio
10/05/2013 16:06    
20. All'amico n. 15
Bello io abito su corso Mazzini: le macchine che passano sotto casa mia sono di più delle tue, lo stesso vale per chi sta su Corso Marconi o sulla nazionale: quindi stai calmo e fai il bravo, non sei meglio degli altri e non fare una tragedia inutile e senza senso
10/05/2013 16:10    
21. RealThink
Ehehehe! Sono d'accordo con De Simone (Cavareporter). Grande intuizione, peccato che i "famosi" commercianti del tratto di strada interessato, non siano così arguti e lungimiranti. Ogni cambiamento piccolo o grande che sia, porta con se polemiche, e poi tutto si aggiusta. Vi ricordate quando a metà degli anni '90 crearono definitivamente l'isola pedonale in C.so Umberto I°? Quante inutili e sterili polemiche anche da parte dei commercianti che videro all'orizzonte chissà quali dissesti finanziari e fallimenti. Ed invece!? Oggi ognuno di loro sarebbe incapace di immaginare il traffico aperto sul corso. Forse questa decisione dell'Amministrazione è una delle poche che porterà un giovamento alla collettività!
10/05/2013 16:22    
22. giugian
ottima cosa traffico scorrevole ero scettico ma mi sono ricreduto forse l'unica cosa buona e giusta di questa amministrazione fino ad ora
10/05/2013 17:32    
23. ale
@13-14-15 Compà io abito zona stazione FF.SS. e di traffico ne vedo a valanga, piuttosto cerca di migliorare la città invece di sbraitare a vuoto. Stai calmo mi raccomando agitarti cosi potrebbe nuocerti....
10/05/2013 17:59    
24. Vera
Per rendermi conto de visu sono passata ben 3 volte per via veneto e a dire il vero sono rimasta sorpresa dalla funzionalità della viabilità. Pensavo di trovare ingorghi, di trovare confusione, di trovare insomma caos ed invece tutto veicolava alla perfezione anzi la situazione è nettamente migliorata rispetto alla viabilità precedente. La conclusione è che molte volte i personalismi vogliono avere sempre la meglio sul bene della collettività e questo non è un bene. La situazione di Via Veneto serva di lezione per tutti.
11/05/2013 15:22    
25. Claudio
Una delle poche cose buone che ha fatto questa amministrazione la vogliamo pure affossare e per chi poi per i soliti noti dei commercianti i quali vogliono solo la loro pancia piena fregandosene del prossimo? Va bene cosi, ottimo dispositivo.
11/05/2013 15:30    
26. Avasport
Buonasera a tutti solo adesso leggo i Vs commenti. Inizialmente ero molto dubbioso sulla riuscita del progetto, infatti in fase di progettazione della viabilità feci presente i miei dubbi. Oggi con il doppio senso non posso dire altro che il traffico è più fluido. Il problema che si presenta è il parcheggio, che sia ben chiaro NO POSTI AUTO X NOI COMMERCIANTI, ma posti auto per consentire ai clienti una sosta veloce per favorire gli acquisti. Invece x quanto riguarda Viale Garibaldi che ora è diventata area pedonale si spera che diventi l'ingresso del CORSO DI CAVA DEI TIRRENI sfruttando i numerosi posti auto del parcheggio nei pressi della stazione.
11/05/2013 16:06    
27. ines
sono d'accordo con questo progetto realizzato. Per molti è scomodo perchè sono abituati ad utilizzare la macchina per pochi metri anche per prendere il caffè, l'aperitivo, per comprare i fiori e quant'altro.Ci credo e sono fiduciosa. Piuttosto sono d'accordo con chi ha scritto che ci dovrebbero essere maggiori parcheggi con strisce bianche, o dare la possibilità al cittadino di poter sostare anche mezz'ora abilitando i parcometri al pagamento di 50 cent..(al centro) e non obbligatoriamente di un'ora. Spero che dopo questa iniziativa l'amministrazione ne avvii un'altra per riqualificare Pregiato con quell'imbuto di strada da via aniello Salsano a via Ferrara e la strada che arriva alle poste dove lo spazio per i pedoni non c'è e lì prima o poi succederà qualcosa di spiacevole.
13/05/2013 08:02    
28. parcheggi
Signora con la tessera magnetica può pagare anche 10 centesimi x pochi minuti....
13/05/2013 09:23    
29. gill
il sistema non e' male ma io mi chiedo perche' non hanno cambiato il senso a via arena........dalla stazione per salire no e' giusto arrivare a via de gasperi......
13/05/2013 20:24    
30. Finalmente.
Non se ne poteva più di coloro che per un caffè bloccavano Cava. Moltissime volte poi parcheggiavano finanche di fronte al tabacchi dal lato di Via Guerritore con seri problemi per gli autisti CSTP e blocco della circolazione fino all'arrivo della polizia locale. E' finita la pacchia! E non parliamo dei commercianti autori della protesta. Cafonaggine acuta. La ragione non è nei posti auto ma nella loro pretesa di parcheggiare le proprie auto a giornate intere all'inizio di Via Veneto e in Via Guerritore. Ogni commerciante li faceva e fa il proprio comodo. VERBALI e RIMOZIONI altro che...
18/05/2013 12:24    
31. gg
fciao
21/05/2013 23:30    
32. hairgg
Leggevo i commenti per quanto riguarda la viabilita' in via Guerritore Via Veneto,per tutti coloro che hanno visto un miglioramento del traffico consiglio loro una visita oculistica.il traffico e' aumentato del 70% rispetto a prima,di conseguenza traffico e smog sono all'ordine del giorno.Sperando che una volta ultimati i lavori in via Garibaldi il traffico venga fatto passare di la. Invito tutti coloro che hanno trovato miglioramenti a farsi un giro all'ora di punta e non in via Guerritore,troverete un aria salubre di ottima qualita',la consiglio vivamente a chi soffre di allergia,un toccasana x voi e non ..... p.s. mi associo al 100% al commento di "finalmente" che ha centrato in pieno quello che succede in zona.
21/05/2013 23:49    
33. Max
Dopo il periodo di prova del cambio viabilità tra via M.Castaldi e C.so Mazzini fino a via Veneto, vorrei sapere se è stato dato il parere positivo da parte delle autorità competenti o se , come sostengono altri , la viabilità deve ritornare a quella precedente. Qualcuno può dirmi se è stato monitorato il traffico veicolare ?Personalmente non ho mai visto funzionari o adetti del comune a verificare sul posto se c'è stato un miglioramento della viabilità, magari contando le auto in passaggio, o meglio consultando i vari conducenti . Infine chi ha proposto questa variante ha mai usato la propria auto per verificarla. Resto in trepida attesa di un riscontro.
05/08/2013 14:22    
34. Antonimo dursi
Sono per il doppio senso di marcia. Spesso i sensi unici servono solo per far dipingere strisce blu per parcheggi a pagamento e costringere le auto a giri assurdi. Si pensi ala circolazione nel dimenticato rione Pianesi. Le peggiori strade,tra buche e dissuasori di velocità' ci vogliono le moto da cross. E, per rendere la giostra più lunga ci sono sensi unici assurdi. Provare per credere.
20/08/2013 23:44    
Lascia la tua opinione 
E-mail: (L' e-mail non sarà resa pubblica.)    
Autore:  
Commento:
Accetta condizioni: Leggi le condizioni
Digita il codice che visualizzi:    


13^ edizione del presepe vivente nel borgo “Case Trezza” della frazione S. Anna di Cava de’ Tirreni (Sa). Tante sono le scene rappresentate con la partecipazione di circa 150 personaggi e vari animali. All’inizio del percorso si svolgono diverse scene recitate che rievocano ciò che è successo più di 2000 anni fa.


Amalfi e New York si intrecciano e diventano un tutt'uno musicale per la seconda serata della rassegna “Amalfi in jazz”. In piazza Duomo, all'ombra della suggestiva cattedrale di Sant'Andrea, il venerdì alle ore 22.30


E’ un evento diffuso a livello nazionale promosso da tutti i comuni appartenenti al brand “I borghi più belli d’Italia” che prevede la riscoperta di antichi miti e legende locali assieme alla rivisitazione di antiche usanze e tradizioni che rendono più che mai attrattiva e fascinosa l’Italia nascosta. Conca dei Marini racconta una propria antica legenda: le janare. 

«I volti di Dio. Religione e violenza sulle due rive del Mediterraneo», questo il filo conduttore che animerà il dibattito degli incontri della XXIV edizione di Positano 2016 Mare, sole e cultura, la rassegna letteraria presieduta da Aldo Grasso, che sarà ospitata a Positano dal 18 giugno al 15 luglio 2016. 


Il cavallo alato vola sul traguardo, dopo quattro anni l’equipaggio azzurro torna sul podio più alto: è il galeone di Amalfi a vincere, in casa, la 61a Regata storica delle antiche Repubbliche marinare italiane. La festa esplode alle 18.30 circa, in un nuovo avvincente Palio deciso negli ultimi 500 metri. Foto

Intercettati dalla sezione operativa navale della Guardia di finanza due pescherecci intenti ad eseguire attività di pesca illegale mediante l’uso di reti da posta derivanti: uno dei due pescherecci, in particolare, è stato sorpreso durante le operazioni di recupero di una rete da posta derivante del tipo cosiddetto “spadara”, della lunghezza di oltre 6 km.

Fortunato Della Monica è il nuovo sindaco di Cetara. La sua candidatura insieme alla lista “Cetara d’Amare” - composta da Angela Speranza, Luigi Carobene, Alfonso D’Emma, Daniele D’Elia, Domenico Di Crescenzo, Carolina Ramerino, Francesco Pappalardo, Luigi Massimo, Luigi Montesanto e Marco Marano - ha vinto le elezioni a Cetara con 1.180 voti a favore, contro i 185 dell’avversario Vincenzo Piscino, della lista “Democrazia per Cetara”.
 

Dopo tre secoli di abbandono, il primo giugno 2016 sarà inaugurato il Convento San Francesco, opera di grande pregio che risale al XII secolo e dove si dice abbia soggiornato San Francesco. Torna al popolo grazie all'amministrazione del Comune di Santa Marina, che ne ha voluto la riqualificazione. 

Il Parco archeologico di Paestum sta puntando ad una conoscenza sempre più ampia dei templi. Terminati gli interventi di messa in sicurezza, nei giorni 28 e 29 maggio, i visitatori potranno salire le gradinate del monumento che si annovera tra i templi maggiormente conservati dell'epoca greca.

Inaugurata a Cetara “Un’ancora per ricordare”, l’installazione in memoria dell’impegno di armatori e pescatori del settore tonniero. Il sindaco del piccolo borgo marinaro, vera perla della Costiera amalfitana, Secondo Squizzato, ha voluto così iniziare simbolicamente un percorso di rivalutazione della storia del paese legata alla pesca.

Commenti e forum
La redazione diffida chiunque ad usare in modo distorto il "Forum" e lo spazio "Commenti" e non si ritiene responsabile per nessuna delle frasi che verranno pubblicate su di essi. CavaReporter non assume alcuna responsabilità per i contenuti che vengano immessi in queste aree in quanto non è nella possibilità di esercitare un controllo sugli stessi (ex artt. 14 e 15 Direttiva 2000/31/CE). Tuttavia, chiunque dovesse riscontrare dei comportamenti illeciti, è pregato di contattarci all'indirizzo e-mail info@cavareporter.it oppure telefonare al 349-8110809. Sarà cura di CavaReporter rimuovere immediatamente i detti contenuti illeciti.
Social
FaceBook Twitter YouTube Share
2015-10-30 11:25:54