i fatti di Cava
La scalata passa per Lentini

Con la terza vittoria consecutiva in campionato, la quarta se consideriamo anche la vittoriosa trasferta di Santa Maria Capua Vetere contro il Gladiator e valida per la coppa Italia, la Cavese continua la scalata alle zone alte della classifica. 

Dopo sette giornate gli aquilotti sono soli al secondo posto a due punti dalla coppia di testa formata dalla Igea Virtus e dalla Sicula Leonzio, squadra che proprio domenica sarà affrontata in trasferta dalla Cavese, in quello che si preannuncia come il big match del prossimo turno. 

Autentico rullo compressore in casa, con un en plein di quattro vittorie ottenute contro la Palmese, l’Aversa Normanna, la Turris e il Pomigliano e con uno score di sei gol realizzati e zero subiti, la Cavese si è invece mostrata vulnerabile nelle prime due trasferte, con le sconfitte rimediate a Gela e a Rende entrambe chiuse sullo 0-2, per poi riscattarsi in casa della Sancataldese con un pirotecnico 4-2. 

La rosa di giocatori, affidata al confermato mister Emilio Longo che ha continuato a privilegiare come modulo di gioco il 4-3- 3, si presenta ben assortita a cominciare dal giovane portiere Conti che già l’anno scorso ebbe modo di mettersi in evidenza in più di una occasione. Per quel che riguarda la linea difensiva, l’orientamento del tecnico nella difesa a quattro è stato quello di puntare sugli under Padovano e Loreto sulle fasce laterali e sugli esperti Migliaccio e Parenti come centrali, con Castaldo, Galullo, Pappalardo e Donnarumma pronti a rispondere all’eventuale chiamata del tecnico. 

Problemi di benvenuta abbondanza per quel che riguarda il ruolo di centrocampisti con Di Deo, Ciarcià, Alleruzzo, Arrnenise, D’Ancora, Giannattasio e Rossi pronti a prendersi una delle tre maglie previste dal tecnico per questo ruolo.

L’attacco ha dimostrato in questa prima parte di campionato di poter essere l’arma in più di questa squadra con gli esterni D’Anna, Bellante e Golia abili a saltare gli avversari sulla fasce d’attacco e a servire Gabrielloni o Giglio che finora si sono alternati nel ruolo di punta centrale, con il primo autore di una bella tripletta nella trasferta di Sancataldo. Sicuramente la società dovrà intervenire in questo settore con un altro acquisto di peso, perché, considerando i trentotto anni di Giglio, non è affatto pensabile di poter disputare un’intera stagione senza un’altra valida alternativa. 

Nel complesso, quindi, ci potrebbero essere i presupposti per una stagione ricca di soddisfazioni e l’attuale posizione di classifica fa ben sperare per il prosieguo del campionato, nonostante la composizione della rosa abbia risentito della partenza ritardata a causa della non chiarezza riguardo la serie da disputare. Certamente la trasferta di Lentini di domenica prossima, in casa della prima della classe, costituisce un roboante test per le velleità di questa squadra, anche se la stagione è ancora lunga e ci sarebbe tutto il tempo per rimediare ad un’eventuale battuta d’arresto.

Angelo Canora
foto: Cavese1919 

Serie D, girone I 
Risultati 8^ giornata23/10/2016
  
Aversa NormannaGladiator
Due TorriFrattese
GelaPalmese
GragnanoCastrovillari
PomiglianoRoccella
RendeIgea Virtus
Sicula LeonzioCavese
TurrisSarnese
SancataldeseSersale
  
  
Classifica 
  
Igea Virtus17
Sicula Leonzio17
Cavese15
Rende14
Palmese13
Gela12
Turris12
Pomigliano11
Aversa Normanna11
Gladiator10
Sancataldese8
Frattese7
Sarnese6
Gragnano5
Due Torri3
Castrovillari3
Roccella3
Sersale1
  

 

 
Lascia la tua opinione 
E-mail: (L' e-mail non sarà resa pubblica.)    
Autore:  
Commento:
Accetta condizioni: Leggi le condizioni
Digita il codice che visualizzi:    


13^ edizione del presepe vivente nel borgo “Case Trezza” della frazione S. Anna di Cava de’ Tirreni (Sa). Tante sono le scene rappresentate con la partecipazione di circa 150 personaggi e vari animali. All’inizio del percorso si svolgono diverse scene recitate che rievocano ciò che è successo più di 2000 anni fa.


Amalfi e New York si intrecciano e diventano un tutt'uno musicale per la seconda serata della rassegna “Amalfi in jazz”. In piazza Duomo, all'ombra della suggestiva cattedrale di Sant'Andrea, il venerdì alle ore 22.30


E’ un evento diffuso a livello nazionale promosso da tutti i comuni appartenenti al brand “I borghi più belli d’Italia” che prevede la riscoperta di antichi miti e legende locali assieme alla rivisitazione di antiche usanze e tradizioni che rendono più che mai attrattiva e fascinosa l’Italia nascosta. Conca dei Marini racconta una propria antica legenda: le janare. 

«I volti di Dio. Religione e violenza sulle due rive del Mediterraneo», questo il filo conduttore che animerà il dibattito degli incontri della XXIV edizione di Positano 2016 Mare, sole e cultura, la rassegna letteraria presieduta da Aldo Grasso, che sarà ospitata a Positano dal 18 giugno al 15 luglio 2016. 


Il cavallo alato vola sul traguardo, dopo quattro anni l’equipaggio azzurro torna sul podio più alto: è il galeone di Amalfi a vincere, in casa, la 61a Regata storica delle antiche Repubbliche marinare italiane. La festa esplode alle 18.30 circa, in un nuovo avvincente Palio deciso negli ultimi 500 metri. Foto

Intercettati dalla sezione operativa navale della Guardia di finanza due pescherecci intenti ad eseguire attività di pesca illegale mediante l’uso di reti da posta derivanti: uno dei due pescherecci, in particolare, è stato sorpreso durante le operazioni di recupero di una rete da posta derivante del tipo cosiddetto “spadara”, della lunghezza di oltre 6 km.

Fortunato Della Monica è il nuovo sindaco di Cetara. La sua candidatura insieme alla lista “Cetara d’Amare” - composta da Angela Speranza, Luigi Carobene, Alfonso D’Emma, Daniele D’Elia, Domenico Di Crescenzo, Carolina Ramerino, Francesco Pappalardo, Luigi Massimo, Luigi Montesanto e Marco Marano - ha vinto le elezioni a Cetara con 1.180 voti a favore, contro i 185 dell’avversario Vincenzo Piscino, della lista “Democrazia per Cetara”.
 

Dopo tre secoli di abbandono, il primo giugno 2016 sarà inaugurato il Convento San Francesco, opera di grande pregio che risale al XII secolo e dove si dice abbia soggiornato San Francesco. Torna al popolo grazie all'amministrazione del Comune di Santa Marina, che ne ha voluto la riqualificazione. 

Il Parco archeologico di Paestum sta puntando ad una conoscenza sempre più ampia dei templi. Terminati gli interventi di messa in sicurezza, nei giorni 28 e 29 maggio, i visitatori potranno salire le gradinate del monumento che si annovera tra i templi maggiormente conservati dell'epoca greca.

Inaugurata a Cetara “Un’ancora per ricordare”, l’installazione in memoria dell’impegno di armatori e pescatori del settore tonniero. Il sindaco del piccolo borgo marinaro, vera perla della Costiera amalfitana, Secondo Squizzato, ha voluto così iniziare simbolicamente un percorso di rivalutazione della storia del paese legata alla pesca.

Commenti e forum
La redazione diffida chiunque ad usare in modo distorto il "Forum" e lo spazio "Commenti" e non si ritiene responsabile per nessuna delle frasi che verranno pubblicate su di essi. CavaReporter non assume alcuna responsabilità per i contenuti che vengano immessi in queste aree in quanto non è nella possibilità di esercitare un controllo sugli stessi (ex artt. 14 e 15 Direttiva 2000/31/CE). Tuttavia, chiunque dovesse riscontrare dei comportamenti illeciti, è pregato di contattarci all'indirizzo e-mail info@cavareporter.it oppure telefonare al 349-8110809. Sarà cura di CavaReporter rimuovere immediatamente i detti contenuti illeciti.
Social
FaceBook Twitter YouTube Share
2015-10-30 11:25:54