i fatti di Cava
Serata conclusiva della terza edizione del Festival dell’artigianato

Si conclude nella serata del 1 dicembre, dalle 19:00, alla mediateca Marte, il Festival dell'artigianato 2013. L'emozione di vedere le mani muoversi con armonia, quasi ballando, in una coreografia bel strutturata e cadenzata, creando un prodotto unico per qualità e per caratteristiche, il vero re del made in Italy. Questo quello che il Festival dell'artigianato, giunto alla sua terza edizione, ha offerto a quanti nei mesi scorsi hanno aderito e che, in un ottobre cavese, hanno potuto curiosare all'interno delle botteghe per carpire i segreti di un mestiere, che vede  da sempre, come veri protagonisti, mani, mente e anima. Il progetto patrocinato da Comune, Cna Salerno e Camera di Commercio, infatti, ha previsto quest'anno l'attivazione di 13 focus group, durante i quali sono state mostrate le caratteristiche del mestiere scelto, al fine di far comprendere l'attualità che il lavoro artigianale ha insito, sia nel soddisfare i nuovi gusti ed esigenze, sia nell'utilizzo di macchinari all'avanguardia. Vicini all'iniziativa anche il centro Unità operativa salute mentale di Cava, per comprendere il risvolto positivo che l'artigianato riveste nella terapia delle patologie mentali, sia il liceo artistico Sabatini Menna di Salerno, per far comprendere l'importanza della formazione scolastica nell'ambito dell'artigianato artistico. «Aprire una bottega, formarsi, studiare ed offrire un prodotto di alta qualità o un servizio qualificato è un ottima terapia anticrisi». Queste il consiglio ai corsisti da parte di Tony Sorrentino, mente del progetto e presidente Cna Cava, supportato in questa affermazione dai dati nazionali, mentre descrive con orgoglio il livello raggiunto quest'anno dalla manifestazione, che rispetto agli ani precedenti ha visto ancor più botteghe aprirsi ed un interesse sempre maggiore per gli antichi mestieri. Ad aprire la bottega sono stati sia maestri artigiani cavesi che provenienti dai paesi viciniori che hanno svelato alcuni segreti dei mestieri di cuoco, pasticciere, designer, ceramista, fotografo, acconciatore, estetista, sarta, merlettaia, restauratore, fabbro, calzolaio e pellettiere. Entusiasti quanti hanno partecipato, che hanno creato i loro prodotti, che nella serata finale del festival, il giorno 1 dicembre, saranno messi in mostra presso la mediateca Marte; una serata finale in cui il protagonista assoluto l'artigianato, presentato e valorizzato per le sue molteplici sfaccettature ed il suo indiscusso fascino. La serata, condotta dalla giornalista Imma Della Corte, vedrà diversi momenti, con la proiezione del video dei corsi, i saluti di chi ha creduto nel festival, il sindaco Marco Galdi, il presidente della Camera di Commercio di Salerno, Guido Arzano ed il presidente Cna Salerno, Sergio Casola. «Protagonista assoluto della serata l'artigianato con tutte le sue forme, le sue espressioni ed i suoi risvolti in termini di salute» fanno sapere gli organizzatori.  Infatti si terrà una tavola rotonda con il vicepresidente Cna nazionale artistico e tradizionale, Lucio Ronca, la dirigente scolastica del Liceo artistico Sabatini Menna, Ester Andreola e il presidente della Nuova scuola medica salernitana, Pio Vicinanza. La serata si concluderà con l'inaugurazione della mostra, che ha ottenuto il riconoscimento della Fiaf, in  cui verranno esposte le opere fotografiche sul tema dell'artigianato di sei fotografi Giuseppe Corsini, Antonio Di Martino, Enzo Figliolia, Anna Pianura, Domenico Aliberti, e Raffaele Tedesco. Le opere saranno vendute all'asta dal banditore, il giornalista Gabriele Bojano, ed il ricavato donato in beneficenza all'associazione cavese La Fenice ed ai ragazzi dell'Unità operativa di salute mentale di Cava. Ad essere messa all'asta anche un'opera ceramica del maestro Lucio Ronca, che riconoscendosi negli obiettivi di valore sociale e di integrazione nel mondo del lavoro da parte di chi è affetto da patologie riguardanti la salute mentale, ha voluto aderire concretamente, dando ulteriore valore alla manifestazione.
Nota stampa

La cronaca dell’evento. Arrivederci al 2014
In un bagno di folla si è concluso domenica sera 1 dicembre, alla mediateca Marte di Cava de' Tirreni, il Festival dell'artigianato, III edizione, che ha visto durante tutto il 2013 diversi momenti di valorizzazione delle botteghe cavesi e del territorio salernitano. Il Festival, infatti, dopo la chiusura del bando per partecipare ai 12 focus group, ha visto un mese di ottobre in cui gli artigiani hanno aperto le porte lasciando i corsisti curiosare, toccare e realizzare prodotti sotto la loro abile guida, per valorizzare ancor più i prodotti che sono il vero made in Italy, quello desiderato ed ambito in tutto il mondo. Ad aprire la bottega nel 2013 gli acconciatori Tony Sorrentino,Tonino Fontanella, Pina Cirillo e Carmine Coppola, le estetiste Maria Santoriello e Mariaelisa Oliva, la designer di gioielli Adalgisa De Angelis, il ceramista Lucio Ronca, il pasticciere Pierpaolo Vietri, il pellettiere Salvatore Sorrentino, Il fotografo Giuseppe Corsini, la merlettaia Nunzia Sica, il restauratore Ferdinando Parlato, la sarta Rosa Ferrara, il cuoco Michele Esposito, il pellicciaio Elpidio Loffredo ed il calzolaio Catello Landi.
«L'artigianato è sempre stato un aspetto importante dell'economia italiana -, ha affermato Tony Sorrentino, il presidente Cna Cava, co-founder della manifestazione- il  modo più immediato per farlo conoscere ed apprezzare è vedere un artigiano che lavora, vedere le mani sapienti che si muovono creando un oggetto unico, capire che dietro ogni movimento c'è cultura, formazione, approfondimento e voglia di mettersi in gioco. Un messaggio che trasmettiamo sopra ogni cosa alle nuove generazioni, in ogni azione messa a punto nel Festival dell'artigianato e che, con l'appoggio delle istituzioni, saremo in grado di comunicare per tutti gli anni a venire».
Festival dell'artigianato, dunque, è anche cultura, benessere, riscoperta delle tradizioni e, dicotomicamente, tendenza all'innovazione. Dunque, se la mission resta quella di avvicinare sempre di più i giovani al lavoro di maestro artigiano, forte come negli anni passati è stato il radicamento alle tradizioni, fra cui spicca il lavoro fatto in collaborazione con la manifestazione storica di Florinella, ma anche il legame che si sta stabilendo con la scuola e con le istituzioni, fra cui quest'anno il liceo artistico Sabatini Menna e la Nuova scuola medica salernitana. Durante la serata finale, infatti, insieme alle autorità in rappresentanza degli enti che hanno creduto nella manifestazione, il sindaco di Cava, Marco Galdi, il presidente della Camera di Commercio, Guido Arzano ed il presidente provinciale della Cna Salerno, sono stati presenti anche la preside del liceo Ester Andreola e il dottor Pio Vicinanza presidente della Nuova scuola medica salernitana, per comprendere le mille altre sfaccettature che possiede l'artigianato, in particolare quello artistico e quello legato all'alimentazione. Una serata che ha visto l'artigianato protagonista in tutti i momenti, dal video di proiezione delle attività svolte in bottega, ai momenti di sociale legati alla terapia della salute mentale ed al recupero grazie alle attività laboratoriali, al momento di discussione fino alla mostra fotografica che si è inaugurata il primo dicembre e resterà fruibile fino al giorno 5, dove i sei fotografi in esposizione, Domenico Aliberti, Giuseppe Corsini, Antonio Di Martino, Enzo Figliolia, Anna Pianura e Raffaele Tedesco, hanno messo a disposizione le loro opere per una vendita di beneficenza per i ragazzi dell'associazione La Fenice e per coloro che frequentano i laboratori della Uosm, Unità operativa della salute mentale di Cava. Già durante la serata sono state consegnate 205€ a ciascuna realtà, derivanti dalla vendita di due foto da parte di un banditore d'asta di eccellenza, il giornalista Gabriele Bojano. Ad aver aperto l'asta il sindaco Marco Galdi, che ha acquistato la prima opera, rompendo il ghiaccio di una vendita che proseguirà a breve, chiusa la mostra in mediateca Marte su internet, sul sito www.festivaldellartigianato.com e sulla pagina facebook, per tutto il periodo di Natale. Un modo per comperare un regalo prezioso e pensare contemporaneamente alle nostre realtà che, per la crisi economica, non hanno più tanti fondi per poter svolgere serenamente le proprie attività di reinserimento e di cura.
 
Imma Della Corte

Pulsante "Donazione"

 
Lascia la tua opinione 
E-mail: (L' e-mail non sarà resa pubblica.)    
Autore:  
Commento:
Accetta condizioni: Leggi le condizioni
Digita il codice che visualizzi:    

Sono mamma di due figli ormai grandi. Ho appreso sabato scorso della terribile notizia della morte di una giovane donna 35enne di Giffoni Valle Piana, testimone di Geova, che durante la gravidanza ha scoperto purtroppo di avere un tumore aggressivo al seno. Un momento di gioia come l'arrivo di un bambino e subito dopo un momento di grande dolore e paura che ci mette di fronte a delle scelte non facili.

Aeroporto di Salerno, Piero De Luca (Pd): “Soddisfatti per la decisione del Consiglio di Stato, ora al lavoro per completare una infrastruttura strategica per il territorio”.


La Cina dopo il coronavirus: ristoranti e discoteche aperte. Perché in Italia non è così? | VIDEO - Le Iene

L’edificio ha destato grande interesse da parte degli archeologi, proprio per la sua posizione privilegiata rispetto al grande tempio greco a cui doveva collegarsi in relazione ai rituali che si svolgevano nel santuario meridionale.

Nuovi marciapiedi per il tratto di statale amalfitana a ponente della città. Un percorso che parte poco a monte del centro storico, in direzione Positano, molto amato dai turisti perché si affaccia sul panorama bellissimo dell'Antica Repubblica Marinara, del cuore antico della città abbracciato dal blu del Mar Tirreno.

Un’intensa giornata dedicata alla sfogliatella Santarosa e una prestigiosa giuria di eccellenza per la settima edizione del Santarosa Pastry Cup.


Non tutti gli amici sono clienti, ma tutti i nostri clienti lo sono diventati


Cava de'Tirreni vista verso Monte Finestra (Monte Pertuso) m. 1140, web cam ceramichecorinaldesi.com (da campaniameteo.it) Aggiorna Ingrandisci streaming 


• Segnala una notizia, Lettere alla Redazione, Segnala un problema 

• Inviateci le foto dei disservizi e dei problemi della vostra frazione, li porteremo all’attenzione pubblica 

• Segnalaci una barriera architettonica di Cava, e inviaci la foto dell'ostacolo



CavaReporter.it
Questa testata aderisce all’Associazione Giornalisti Cava Costa d’Amalfi “Lucio Barone”


Commenti e forum
La redazione diffida chiunque ad usare in modo distorto il "Forum" e lo spazio "Commenti" e non si ritiene responsabile per nessuna delle frasi che verranno pubblicate su di essi. CavaReporter non assume alcuna responsabilità per i contenuti che vengano immessi in queste aree in quanto non è nella possibilità di esercitare un controllo sugli stessi (ex artt. 14 e 15 Direttiva 2000/31/CE). Tuttavia, chiunque dovesse riscontrare dei comportamenti illeciti, è pregato di contattarci all'indirizzo e-mail info@cavareporter.it oppure telefonare al 349-8110809. Sarà cura di CavaReporter rimuovere immediatamente i detti contenuti illeciti.
Social
FaceBook Twitter YouTube Share
2015-10-30 11:25:54