i fatti di Cava
Due targhe in ricordo degli ideatori della Piccola Lourdes di Cava de’ Tirreni

Due targhe intitolate a don Salvatore e don Ciccio, una al cancello esterno della Piccola Lourdes all’Annunziata di Cava de’ Tirreni, l’altra nella grotta. Si inaugurerà così con una solenne celebrazione religiosa, il 12 maggio alle ore 11 a Cava de’ Tirreni, il “Largo don Salvatore e don Francesco Maria Polverino” (don Ciccio), per ricordare l’opera nata all’indomani di un pellegrinaggio di don Salvatore che udì una voce interiore che gli suggeriva di ricreare, nella città metelliana, un luogo di raccoglimento e di preghiera come Lourdes.

L’intitolazione voluta dal grand’ufficiale Salvatore Fasano e da un comitato d’onore composto dalla curia arcivescovile e dalle massime autorità ecclesiastiche e civili del territorio, ha visto un incontro, stamani a Palazzo di città, cui hanno preso parte il sindaco Vincenzo Servalli, il grand’ufficiale Salvatore Fasano, il dottor Daniele Fasano, il colonnello Carlo De Martino,

monsignor Osvaldo Masullo, don Rosario Sessa e Francobruno Vitolo.

Ideatore e promotore della cerimonia, il vulcanico grand’ufficiale Salvatore Fasano che, in tanti anni di studi e ricerche ha lavorato, con grande impegno, dedicandosi alla toponomastica cittadina. “Don Salvatore – sottolinea il grand’ufficiale Salvatore Fasano- fu parroco dell’Annunziata dal 1929. Molto devoto alla Madonna completò, in circa 24 anni, la Piccola Lourdes che venne inaugurata il 14 luglio 1974”. Don Salvatore e Don Ciccio furono fratelli sia nel sangue che nella vocazione. Don Ciccio infatti trovò in loco una fonte che venne poi organizzata in dieci fontane. Oggi la Piccola Lourdes è un punto di riferimento per il culto mariano.

Lara Adinolfi

Pulsante "Donazione"

 
1. Ramuo
Prova
21/03/2018 03:59    
Lascia la tua opinione 
E-mail: (L' e-mail non sarà resa pubblica.)    
Autore:  
Commento:
Accetta condizioni: Leggi le condizioni
Digita il codice che visualizzi:    

Sono mamma di due figli ormai grandi. Ho appreso sabato scorso della terribile notizia della morte di una giovane donna 35enne di Giffoni Valle Piana, testimone di Geova, che durante la gravidanza ha scoperto purtroppo di avere un tumore aggressivo al seno. Un momento di gioia come l'arrivo di un bambino e subito dopo un momento di grande dolore e paura che ci mette di fronte a delle scelte non facili.

Aeroporto di Salerno, Piero De Luca (Pd): “Soddisfatti per la decisione del Consiglio di Stato, ora al lavoro per completare una infrastruttura strategica per il territorio”.


La Cina dopo il coronavirus: ristoranti e discoteche aperte. Perché in Italia non è così? | VIDEO - Le Iene

L’edificio ha destato grande interesse da parte degli archeologi, proprio per la sua posizione privilegiata rispetto al grande tempio greco a cui doveva collegarsi in relazione ai rituali che si svolgevano nel santuario meridionale.

Nuovi marciapiedi per il tratto di statale amalfitana a ponente della città. Un percorso che parte poco a monte del centro storico, in direzione Positano, molto amato dai turisti perché si affaccia sul panorama bellissimo dell'Antica Repubblica Marinara, del cuore antico della città abbracciato dal blu del Mar Tirreno.

Un’intensa giornata dedicata alla sfogliatella Santarosa e una prestigiosa giuria di eccellenza per la settima edizione del Santarosa Pastry Cup.


Non tutti gli amici sono clienti, ma tutti i nostri clienti lo sono diventati


Cava de'Tirreni vista verso Monte Finestra (Monte Pertuso) m. 1140, web cam ceramichecorinaldesi.com (da campaniameteo.it) Aggiorna Ingrandisci streaming 


• Segnala una notizia, Lettere alla Redazione, Segnala un problema 

• Inviateci le foto dei disservizi e dei problemi della vostra frazione, li porteremo all’attenzione pubblica 

• Segnalaci una barriera architettonica di Cava, e inviaci la foto dell'ostacolo



CavaReporter.it
Questa testata aderisce all’Associazione Giornalisti Cava Costa d’Amalfi “Lucio Barone”


Commenti e forum
La redazione diffida chiunque ad usare in modo distorto il "Forum" e lo spazio "Commenti" e non si ritiene responsabile per nessuna delle frasi che verranno pubblicate su di essi. CavaReporter non assume alcuna responsabilità per i contenuti che vengano immessi in queste aree in quanto non è nella possibilità di esercitare un controllo sugli stessi (ex artt. 14 e 15 Direttiva 2000/31/CE). Tuttavia, chiunque dovesse riscontrare dei comportamenti illeciti, è pregato di contattarci all'indirizzo e-mail info@cavareporter.it oppure telefonare al 349-8110809. Sarà cura di CavaReporter rimuovere immediatamente i detti contenuti illeciti.
Social
FaceBook Twitter YouTube Share
2015-10-30 11:25:54