Si è rinnovata l’autorevole presenza del celebre critico d’arte Vittorio Sgarbi a Cava de’Tirreni, in particolare all’Abbazia benedettina della SS. Trinità, su invito del sindaco Marco Galdi. L’attesa durava da anni e ad accoglierlo vi erano l’abate dom Michele Petruzzelli ed i rappresentanti della locale Azienda autonoma di soggiorno e turismo Carmine Salsano e Mario Galdi.

Con la seguente motivazione: “Per il coraggio dimostrato di saper e voler affrontare un cammino interiore che, attraverso “riflessioni” profonde, l’ha portata ad un radicale cambiamento, rispondendo alle domande alte sul senso profondo della vita, condividendo la sofferenza degli ultimi e testimoniando, anche attraverso opere significative, la sua grande fiducia nel signore”, il Premio Speciale Badia 2014 è stato assegnato a Claudia Koll.

Tutta cuore e sofferenza, la Cavese viola lo stadio “Pasquale Ianniello” di Frattamaggiore battendo per 2-1 un’ostica e mai doma Arzanese, che ha dimostrato di non meritare l’ultimo posto in classifica. D’Avanzo autore di una doppietta.

Il circolo del Partito democratico di Cava de’ Tirreni “25 aprile”, in relazione  al comunicato stampa di Fratelli d’Italia ed agli  insulti in esso contenuti verso il Pd, nel respingerli al mittente, fa semplicemente notare che FdI è il principale responsabile, insieme al sindaco Galdi, di quasi cinque anni di sfascio della città. 

Inseguite e prese dai poliziotti del commissariato di Pubblica sicurezza di Cava de’ Tirreni, tre persone dopo essere state sorprese ad uscire da un parco condominiale attraversando la siepe di recinzione per poi salire a bordo di un’autovettura con arnesi atti allo scasso.

Il 14 novembre saremo in piazza a Salerno per un'altra giornata di lotta - scrivono in una nota i componenti del Collettivo studentesco cavese -. I gravissimi problemi del trasporto pubblico locale rendono difficile la possibilità di spostamento degli studenti verso la città che dista solo qualche km da Cava de'Tirreni. La linea ferroviaria è bloccata, le linee di autobus sono strapiene di pendolari.

«Sul fronte sicurezza posso con soddisfazione dire che da martedì 4 e per tutta la settimana ci saranno a presidiare il territorio cavese quattro pattuglie del Nucleo di prevenzione crimini della Campania - ha sottolineato il primo cittadino Marco Galdi -. Il questore ha mantenuto, così, l’impegno che aveva assunto».

L'amministrazione comunale Galdi ha provveduto all’affidamento e all’inizio dei lavori per la sistemazione dell’eremo di San Martino. Saranno interessati in questa prima tranche di recupero, un'opera di circa 150mila euro, l’accesso alla chiesa, il sagrato, verrà ricomposto il timpano frontale della chiesa, smontato e ricostruito il tetto con la sistemazione delle pluviali e risistemato il cortile antistante. 
Foto | © CavaReporter.it 

«Assetati d’ideale nell’addio non udiste il nostro gemito ed ora le salme composte nel santissimo tempio dove la forte giovinezza crebbe nella fede. A noi chiedete i suffragi nell’amore alla patria unico premio non sia vano l’olocausto».

Il Consiglio direttivo del Partito democratico "ha plaudito alla vittoria di Vincenzo Servalli, dando a lui forte sostegno e deciso incoraggiamento a proseguire sulla strada della svolta politica per la nostra amata città".

Lettera dei genitori al sindaco. Sotto accusa alla scuola primaria di primo grado di Pregiato le condizioni di studio dei bambini che, secondo la denuncia, si ritrovano praticamente ad andare "a scuola in un cantiere". I genitori "pretendono che i lavori vengano completati nel più breve tempo possibile" perchè "aula dopo aula, scalpello dopo scalpello, si è arrivati ad avere mezza scuola inagibile".

In seguito al risultato delle primarie del centro sinistra a Cava, il Prc conferma l'inutilità di questo processo che ha portato soltanto perdite in termini di tempo e di credibilità politica. Un percorso che sarebbe dovuto servire a compattare il centro sinistra a Cava, ma che in realtà non ha fatto altro che allargare le spaccature all'interno del Pd, gettando ulteriori coni d'ombra sullo stesso partito.

Alle primarie, abbiamo assistito, alla luce del sole e senza alcun ritegno, all'anomala partecipazione massiva e organizzata di un elettorato di centro destra, supportato dalla presenza fisica di esponenti noti della destra cavese, che veniva a votare per determinare il candidato del centro sinistra.

I carabinieri della tenenza di Cava de’ Tirreni hanno deferito all’autorità giudiziaria un 58enne cavese, operaio, incensurato. Secondo quanto accertato dai militari, domenica scorsa, l’uomo, durante la celebrazione della santa messa all’interno della chiesa “SS. Annunziata”, ha sottratto con destrezza il borsello di un fedele che seguiva la funzione religiosa.

Mercoledì 29 ottobre, alle ore 18:00, presso il Palazzo di città, il sindaco Marco Galdi incontrerà il questore di Salerno, Alfredo Anzalone, e il dirigente del locale commissariato di polizia, il vice questore aggiunto Marzia Morricone, per fare il punto sulla difficile situazione che la città sta attraversando.

Vincenzo Servalli vince le primarie del Partito democratico. Sarà lui il candidato del Pd a sindaco di Cava de'Tirreni alle elezioni comunali della primavera del 2015. Battuti, in ordine decrescente, Bastolla, Fiorillo e Palumbo.

«I recenti fenomeni di criminalità registratisi sul nostro territorio - dichiara il sindaco Marco Galdi -, in particolare quello che ha riguardato l’amico Carlo Apicella e la sua tabaccheria in via Vittorio Veneto ma anche i fatti della Starza o di San Giuseppe al Pennino, denotano un salto di qualità della malavita sul territorio di Cava de’ Tirreni...»

La situazione politico-amministrativa è in grande fibrillazione e come sempre accade si genera grande confusione - dichiara il coordinatore del circolo del Partito democratico di Cava de’ Tirreni “25 aprile”, Giuseppe Aliotti -. Al fine di fare chiarezza verso l'opinione pubblica cittadina il Partito democratico chiederà la convocazione urgente del Consiglio comunale, durante il quale le forze politiche potranno chiarire la loro posizione e formalizzare la crisi della maggioranza Galdi. 

«Dopo mezz'ora, pur avendo a disposizione pc, scanner e stampante, non ho avuto accesso al portale per poter usufruire dei servizi. Trovo tale procedura scarsamente usabile». Raffaele Fiorillo evidenzia una difficoltà che rende meno accessibile e poco fruibile Eagle, il nuovo portale di e-government del Comune di Cava de' Tirreni. 

Mentre si lavora nell’esclusivo interesse della nostra città ... il partito dei Fratelli d’Italia ha deciso di porre fine a questa esperienza di governo. Appello ai consiglieri comunali: Davanti a tutta la città, vi chiedo di assumere, insieme a me, la responsabilità di governare sino alla fine del mandato. Insieme, senza la mediazione dei partiti politici, delle segreterie, senza influenze esterne: solo cavesi che amano la propria città.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Presentato al Palazzo di città di Cava de' Tirreni, l'ultimo libro della prof.ssa Lucia Avigliano: "Passeggiate sulle orme di Paolina Craven" "gli itinerari d'ambiente" con una prefazione di Federico Guida.


L’obesità e il sovrappeso, dal punto di vista corporeo e metabolico, si presentano come condizioni caratterizzate dall’eccesso di grasso corporeo. Ma per comprendere queste patologie in maniera approfondita dobbiamo partire dal presupposto fondamentale che corpo e mente sono strettamente collegati, e quindi l’obesità e il sovrappeso vanno letti anche come condizioni in cui il cibo diventa un mezzo per gestire le emozioni problematiche, situazioni di disagio, insoddisfazioni personali, relazioni sociali, familiari e tutto ciò che risulta difficile da affrontare.


Solitamente quando si parla di “carenze nutrizionali” si immagina che siano una condizione tipica dei paesi del Terzo Mondo. Tuttavia questa associazione mentale è del tutto sbagliata: la “sideropenia” (deficit di ferro), è la più comune carenza nutrizionale ed è all’origine del 50% dei casi di anemia in tutto il mondo, quindi anche nei paesi industrializzati. "Da lunedì mi metto a dieta!", di Viviana Valtucci e Mario Russo, dietisti e nutrizionisti

Cari lettori, eccoci giunti in un periodo dell’anno molto bello e atteso da grandi e piccini: il Natale! Tutto intorno è luci, fiocchi, regali e spiritualità (o almeno per quest’ultima voce ce lo auguriamo). Ecco tante idee e spunti per rallegrare le tavole imbandite a festa con bellissime portate gustose e scenografiche, preparare dei segnaposti semplici e di effetto, e idee regalo di pietanze genuine “fai da te” per venire incontro alla crisi senza rinunciare allo scambio dei doni! di Viviana Valtucci e Mario Russo, dietisti e nutrizionisti


In uno studio recente condotto dalla Micol (Multicentrica italiana colelitiasi), su un campione di popolazione italiana di 30.000 soggetti, una persona su quattro soffre di calcoli alle vie biliari.
Anche volendo fare un’indagine su parenti e conoscenti vi accorgerete che la presenza di calcoli, soprattutto alla colecisti, è molto frequente. di Viviana Valtucci e Mario Russo, dietisti e nutrizionisti


Passione, competenza ed altruismo. Tre  semplici parole per definire una donna speciale: Beatrice Sparano, che vive il suo lavoro in biblioteca come una missione.  Una passione nata quasi per caso quando, da docente, a metà degli anni ’80, viveva a Iesi. Folgorata sulla “via di Damasco”, Beatrice scopre che la sua vita sarà indissolubilmente legata al mondo dell’archivistica e della paleografia. «Tornata a  Cava nel 1986 – racconta Beatrice - iniziai a lavorare nella biblioteca francescana con padre Serafino e, nel 1992, approdai alla biblioteca comunale di Cava de’ Tirreni». di Lara Adinolfi


Se pensate all’autunno quale piatto vi viene in mente e stuzzica il vostro palato? Per molti le temperature più basse che fanno capolino richiamano alla memoria le calde zuppe, che riscaldano con velocità e ci fanno ricordare scenari familiari e un senso di amorevole accoglienza. Le nostre zuppe preferite sono quelle preparate con i legumi, ed è proprio di questi spettacolari elisir di salute che oggi vogliamo parlarvi. Per anni i nostri avi ne hanno mangiato in grandi quantità in sostituzione dei più costosi carne e pesce, tanto che i legumi si sono meritati giustamente il soprannome di “carne dei poveri”. Ancora oggi i legumi rappresentano una validissima alternativa nella dieta di chi sceglie di intraprendere uno stile di vita vegetariano, proprio come sostituti di tutti i prodotti di origine animale, notoriamente ricchi di proteine. di Viviana Valtucci e Mario Russo (nella foto sopra: La farinata di ceci)


Molto spesso per strada, al bar, a casa di parenti ed amici, in ufficio o al supermercato ci fermiamo a parlare con altre persone e c’è un argomento che vince su tutti: il cibo. “Questo non lo posso mangiare” o “Da domani sono a dieta” o “Questo fa ingrassare” sono le frasi più comuni che sentiamo pronunciare. E non è raro che a queste frasi venga aggiunto: ho la glicemia un po’ alta oppure la pressione arteriosa un po’ alta oppure ancora devo allargare la mia cintura e fare un altro buco. E allora, cosa succede? Come mai soprattutto dopo aver superato l’età di 50-60 anni iniziano a sorgere queste difficoltà? Probabilmente si tratta della cosiddetta sindrome metabolica! Da lunedì mi metto a dieta! di Viviana Valtucci e Mario Russo


Ecco alcuni consigli a parenti e amici di persone che soffrono di un disturbo alimentare. Se proviamo a metterci nei panni di chi è a contatto tutti giorni con questa realtà in qualità di conoscente, amico, parente, non è difficile sentire sin da subito un grande peso: pur non essendo direttamente colpiti in prima persona, si soffre e si avverte l’ insopportabile macigno dell’”essere impotenti”, inadeguati, troppo piccoli di fronte ad un subdolo e potente disturbo. Il nostro primo consiglio è quello di non troncare mai la comunicazione con chi ha un disturbo alimentare o con chi pensate possa soffrirne: Da lunedì mi metto a dieta! di Viviana Valtucci e Mario Russo


Vi è mai capitato di svegliarvi durante la notte, di non riuscire ad addormentarvi e di alzarvi per mangiare. Questo tipo di comportamento è meglio noto come sindrome da alimentazione notturna. La sindrome da alimentazione notturna è l’associazione tra un disturbo del comportamento alimentare, un disturbo del sonno e un disturbo dell’umore. Ecco una guida semplice e utile alla comprensione della sindrome da alimentazione notturna che è una patologia molto complessa dalla quale non si guarisce in maniera spontanea e autonoma. Da lunedì mi metto a dieta! di Viviana Valtucci e Mario Russo

Commenti e forum
La redazione diffida chiunque ad usare in modo distorto il "Forum" e lo spazio "Commenti" e non si ritiene responsabile per nessuna delle frasi che verranno pubblicate su di essi. CavaReporter non assume alcuna responsabilità per i contenuti che vengano immessi in queste aree in quanto non è nella possibilità di esercitare un controllo sugli stessi (ex artt. 14 e 15 Direttiva 2000/31/CE). Tuttavia, chiunque dovesse riscontrare dei comportamenti illeciti, è pregato di contattarci all'indirizzo e-mail info@cavareporter.it oppure telefonare al 349-8110809. Sarà cura di CavaReporter rimuovere immediatamente i detti contenuti illeciti.
Social
FaceBook Twitter YouTube Share